Traslocazione bilanciata

Siamo una coppia di 41 anni io e 47 mio marito. Essendo rimasta incinta, al terzo mese ho effettuato la villocentesi per individuare eventuali problemi genetici. Da tale esame è risultata una traslocazione genetica bilanciata dal braccio lungo del cromosoma 3 al braccio lungo del cromosoma 16. Anche io e mio marito abbiamo effettuato l'esame per il controllo della mappa cromosomica e siamo risultati entrambi senza alcuna traslocazione genetica. Abbiamo parlato con un genetista che ci ha fatto preoccupare, dicendomi di abortire. Io desidero tanto avere la bambina che porto in grembo, ma adesso ho tanta paura, per cui desideriamo conoscere, possibilmente, quali eventuali danni psico-fisici potrebbe avere, in seguito, mia figlia.
Ringraziando anticipatamente.

Egregia Signora Rosa,
la sua situazione non mi sembra preoccupante come lei la descrive, trattandosi di una traslocazione bilanciata. Se il mio collega genetista le ha detto di abortire ha sbagliato, a patto che la diagnosi è quella che lei mi dice via e-mail. Mi mandi via e-mail o posta celere le diagnosi, cosi la controllo, e studio il suo caso. Mi contatti pure telefonicamente, se preferisce, per fare prima. Un cordiale saluto