"Riuscirò a rimanere incinta in modo naturale?"

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottore, ho 33 anni e già un bimbo avuto da una precedente relazione, nessun problema ginecologico. Io e il mio compagno stiamo provando ad avere un bambino da un anno. Durante questo arco di tempo il mio compagno è stato in cura da un andrologo, che gli ha curato un’infezione da entercocco fecalis emersa da un primo spermiogramma che ha dato anche i seguenti risultati: motilità totale del 19%, numero spermatozoi 8, 9 mil/ml, immobili 81%.

L’andrologo disse che questi valori bassi erano dovuti all’infezione. Dopo due cicli di antibiotico l’infezione è sparita e l’andrologo gli ha prescritto l’integratore Genante, una compressa al giorno per 3 mesi. Passati i 3 mesi la settimana scorsa ha ripetuto lo spermiogramma in una clinica diversa e la motilità totale è 35% (rapida 0%) quantità spermatozoi 6 mil/ml, immobili 38% forme normali 2%. Ha fatto anche gli esami ormonali e risulta basso anche il testosterone 2.3 ng/ml.

L’andrologo gli ha prescritto 2 compresse di Roven per 4 mesi se non va bene dovrà fare delle siringhe di stimolazione ormonale. Con questi valori dello spermiogramma è possibile restare incinta naturalmente? È sufficiente l’integratore Roven? In cosa consiste questa stimolazione ormonale?

Buongiorno signora, siamo di fronte a un quadro di ipogonadismo, ovvero di scarso lavoro del testicolo. Il tentativo ormonale sarà con le gonadotropine, FSH sintetico. Qualora la stimolazione non dovesse risolvere la situazione, vista l’età dell’ovulo che avanza il ginecologo potrebbe anche consigliare la fecondazione assistita. Vi consiglio di eseguire anche un test di frammentazione.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo