Puerperio

Il puerperio è il lasso di tempo che si estende dal parto fino alla ricomparsa delle mestruazioni (capoparto).Il periodo del puerperio comprende anche il cosiddetto "post-partum", ovvero le due ore che seguono immediatamente il parto, momento molto importante in cui vengono monitorati strettamente i parametri vitali per scongiurare il pericolo di emorragie che potrebbero compromettere la salute della puerpera.

Puerperio
Puerperio

Difetto AT III profilassi gravidanza

Buonasera. Avrei un quesito di porre. Ho un deficit di AT III (55%) accertato e trattato con profilassi eparinica bpm (0.4 x1 al di) durante la prima gravidanza portata a termine senza problemi. Al momento sono di 6 settimane, ma l'internista mi ha anticipato che non è necessario effettuare profilassi in gravidanza ma solo nel puerperio, poiché le linee guida sono cambiate, considerando che gli altri fattori della coagulazione sarebbero nei parametri. Non avendo comunque la certezza che si tratti della strada giusta poiché nella gravidanza precedente la profilassi era stata fatta e pertanto aveva aiutato il buon esito, volevo avere un ulteriore parere circa la possibilità di fare l'eparina in gravidanza (poiché nel puerperio è obbligatoria). Ringrazio il medico che vorrà rispondermi e darmi un po' più di sicurezza. Saluti.

Prime mestruazioni dopo il puerperio

Ho partorito da quasi 3 mesi una bambina, questo mese ho avuto ilciclo che è durato all'incirca 3 giorni, dopo di che è sembrato nonavessi più nulla, ma quasi tutte le volte che vado in bagno, quando mipulisco, ho delle macchie di sangue... saprebbe dirmi come mai? Laringrazio anticipatamente per una sua eventuale risposta, premettendoche questa è la seconda volta che le scrivo...

Ciclo post parto

Buonasera. Ho partorito il 13 giugno 2009; dopo il puerperio, ho avutosubito dopo il ciclo mestruale, che è stato regolare per 2 mesi. Nelfrattempo, dietro consiglio del mio ginecologo, ho cominciato a prenderela pillola Cerazette (allora allattavo). Dal settembre 2009 non ho piùavuto mestruazioni, ma non mi sono preoccupata della cosa perché nelfrattempo avevo continuato ad allattare. Ho smesso però di allattare agennaio, ed ho continuato ad assumere la stessa pillola, senza avere peròpiù nessuna perdita da allora. È una cosa normale? La ringrazio moltoper la Sua risposta.

Mutazioni in eterozigosi e terapia con eparina

Gentile Dottore,le scrivo per chiederle un suo parere sulla terapia prescrittami dal mio ginecologo già a partire dalla settima settimana di gravidanza . Ho avuto un aborto spontaneo ad agosto 2009 all'ottava settimana e sono poi rimasta incinta per la seconda volta a dicembre. Ora mi trovo alla nona settimana di gravidanza. Dopo il primo aborto, il mio ginecologo mi ha fatto eseguire gli esami specifici per la poliabortività dai quali è emerso che ho tre mutazioni in eterozigosi: quella dell'MTHFR A1298C, quella della Protrombina e il beta fibrinogeno. Preciso che non ci sono mai stati episodi di trombosi in famiglia. Addirittura ho anche assunto per 10 anni la pillola anticoncezionale. Il mio ginecologo ha comunque ritenuto opportuno prescrivermi tutti i giorni un'iniezione di Clexane 4000 per tutta la durata della gravidanza e il puerperio. E naturalmente sono già 5 mesi che assumo tutti i giorni acido folico. Secondo lei con questa cura di eparina corro qualche rischio aggiuntivo durante il parto o subito dopo (rischio emorragia)? Io in generale sono contro l'assunzione dei farmaci ma contemporaneamente ho un desiderio tale di portare avanti questa gravidanza che vorrei essere un po’ tranquillizzata. La ringrazio in anticipo per la risposta. Cordiali Saluti

Consigli per vaccinazione

Salve,sono madre di un bambino di 10 mesi che dall'età di 4 manifesta febbriperiodiche non ancora purtroppo riconosciute nella tipologia specifica(negativo il test sulla iperIGD, in corso accertamenti genetici, dato unmio episodio simile in occasione del puerperio della gravidanzaprecedente). Tali febbri, che si susseguono con cadenza circa di 7-8giorni e si accompagnano a rash cutaneo a tipo eritema multiforme, sonoesordite 8 giorni dopo la seconda vaccinazione obbligatoria. OggiFilippo è richiamato per la terza vaccinazione obbligatoria in data02/03 p.v. : quali rischi corre mio figlio a vaccinarsi in talicondizioni? E' sufficiente evitare che ci sia febbre il giorno dellavaccinazione? Preciso che i test in presunto "stato di benessere" hannoregistrato indici di flogosi molto alterati (V.E.S. 101, P.C.R.5, 8),probabilmente perché gli intervalli tra gli episodi sono inferiori altempo necessario per la normalizzazione dei valori. Aggiungo anche chemio figlio è stato vaccinato a 2, 4 mesi ed ora ne avrebbe 10, mentreleggo che altrove i calendari sono lievemente spostati; se optassimo perun rinvio, rischieremmo di invalidare le precedenti vaccinazioni? Entroche termini sarebbe eventualmente possibile una proroga? La ringrazio daora per la disponibilità. Distinti saluti

È possibile l'instaurarsi di una gravidanza durante il puerperio?

Gentile dottore,ho avuto una bambina 47 giorni fa. A ventisei giorni dal parto ho avutoun rapporto sessuale. Sono preoccupata perché il ciclo non è ancora ripreso, nonostante non allatti al seno. È possibile l'instaurarsi di nuova gravidanza durante il puerperio?

Tempi per una nuova gravidanza

Egregio dottore, ho appena partorito con taglio cesareo (inizio Dicembre), ma a causa diuna malformazione congenita, il mio bambino è deceduto dopo pochi giorni. Io e mio marito abbiamo deciso di averne subito un altro e le vorremmo chiedere quali sono i tempi per una nuova gravidanza senza problemi, sia nel caso di un ulteriore taglio cesareo, sia nel caso di parto naturale. Per tutto il periodo della gravidanza e del puerperio ho preso una compressa di acido folico al giorno: mi consiglia di proseguirne la somministrazione anche prima dell'eventuale prossimo concepimento in modo tale da prevenire eventuali malformazioni? Cordiali Saluti