Dolori Mestruali

I dolori mestruali sono una condizione ginecologica nota, in medicina, con il termine di dismenorrea. Si tratta di un disturbo comune, che interessa molte donne in tutto il mondo e che può raggiungere un'intensità tale da impedire lo svolgimento delle regolari attività quotidiane.Benché il sintomo principale dei dolori mestruali consista in fitte e crampi nel basso addome, questi sono spesso accompagnati da altre manifestazioni fastidiose quali mal di schiena, sbalzi d'umore, elevata sensibilità nel seno, lombalgia, stanchezza cronica, svenimenti e diarrea.

Dolori Mestruali
Dolori Mestruali

Ciclo mestruale: fasi, sintomi e durata

Ciclo mestruale: fasi, sintomi e durata

Il ciclo mestruale accompagna una donna durante tutto il suo periodo fertile, dura in media 28 giorni e si divide in tre fasi, che iniziano dal primo giorno delle mestruazioni e sono spesso accompagnate da sintomi specifici che variano da donna a donna.

Ho avuto rapporti nei miei giorni ad alta fertilità, potrei essere incinta?

Salve,vorrei un'informazione: ho avuto rapporti nei miei giorni ad alta fertilità, e li ho avuti anche nel periodo dell'annidamento, rapporti del tutto non protetti…Ora sento dei dolori al lato sinistro tipo dolori mestruali. È possibile che ci sia l'inizio di una gravidanza in corso?Ps: soffro di ovaie policistiche. Grazie per un'eventuale risposta

Pillola anticoncezionale o minipillola

Buongiorno, la ringrazio già anticipatamente per prendere in considerazione la mia domanda e risolvere i miei dubbi. Sono una ragazza di 20 anni e da un mese e mezzo circa ho fatto una visita ginecologica per iniziare a prendere la pillola anticoncezionale per cercare di risolvere in primis i miei forti disturbi/dolori mestruali e il ciclo veramente abbondante. Oltre agli esami del sangue classici, il mio ginecologo mi ha consigliato di eseguire un test genetico (screening trombofilico) siccome dall'esito degli esami del sangue risultava il fattore II di coagulazione leggermente superiore al valore ottimale. Lo screening lo eseguirò il prossimo mese, intanto sono un po' preoccupata riguardo al fatto di non poter, forse, utilizzare la classica pillola anticoncezionale combinata in base all'esito. Conosco però l'esistenza delle cosiddette 'minipillole' di solo progestinico che dovrebbero andare bene anche per le donne che hanno fattori a rischio a livello di coagulazione. È corretto? Potrebbe essere una valida alternativa nel caso in cui il test genetico risultasse positivo? Inoltre: queste minipillole sono sicure ed efficaci come le pillole combinate classiche? Potrebbero risolvere i miei problemi di dismenorrea e ciclo abbondante? La ringrazio di nuovo, cordiali saluti.

Preservativo rotto, rischio gravidanza?

Salve, un mese fa, il giorno dopo che alla mia ragazza era finito il ciclo, abbiamo avuto due rapporti protetti. Alla fine del primo mi sono pulito e dopo un po’ abbiamo avuto un secondo rapporto sempre protetto, ma si è rotto il preservativo (ovviamente quello nuovo non quello del primo rapporto). Non sono venuto e ho eiaculato fuori. La mia ragazza ha un ciclo irregolare e ha già 10 giorni di ritardo. Io penso di poter stare tranquillo. Ma per sicurezza vogliamo fare un test. Il rischio è quasi nullo, giusto? Recentemente ha avuto dolori allo stomaco e ha il seno duro, segni premestruali?

Probabile gravidanza?

Salve, vorrei dei chiarimenti, ho scritto un post qualche settimana fa dove chiedevo se era possibile una gravidanza avendo dimenticato più pillole nella prima settimana del blister e avendo avuto rapporti completi non protetti proprio quei giorni. Il rapporto più a rischio è stato l'8 febbraio, dopo 12/13 giorni ho fatto due test entrambi negativi e mi sono messa l'anima in pace, ho continuato il blister fino alla settimana di sospensione che è stata questa. Il ciclo ha tardato di 2 giorni e diciamo che non è mai arrivato, ovvero è arrivato per un giorno in forma di spotting dopo di che il nulla, ma per tutta la settimana ho avuto dolori e crampi come quando viene il ciclo, ma senza che fuoriuscisse nulla. Oggi sono andata dalla ginecologa, mi ha visitata con un eco esterna normale, e non ha visto nulla tanto che mi ha prescritto un'altra pillola concentrata più sui dolori mestruali. Premetto che io nonostante la pillola ho sempre cicli lunghi e abbondanti con forti dolori quindi per questo questa volta mi è sembrato molto strano. Possibile che io possa essere incinta e la ginecologa non abbia visto nulla? Oppure se fosse è troppo presto per rilevarla con una semplice ecografia addominale? Dovrei fare un altro test? Grazie per la futura risposta :)

Mestruazioni con coaguli post parto

Salve, ho 28 e sono mamma di un bimbo nato con parto naturale senza nessun problema il 1 dicembre, dopo una gravidanza perfetta. Dopo il parto, ho avuto lochiazioni per circa 35 giorni, poi ho preso Dustinex per bloccare il latte dopo una mastite e il capoparto è arrivato il 20 gennaio. Il 21 gennaio ho effettuato la visita post parto in cui è risultato tutto perfetto. Dopo solo 19 giorni, mi è tornato il ciclo che ho tuttora e questo mese comincerò anche con Nuvaring. Ho notato che questi due cicli post parto, sono più abbondanti e con "grumi". Oggi sono al terzo giorno di ciclo, e sopratutto la mattina quando mi alzo e vado a fare la pipì dopo tutta la notte, trovo questi "pezzetti" nel water. Ho sempre avuto questi grumi, ma in questi due cicli post parto mi sembrano di più. Volevo sapere, sono normali questi coaguli? Anche al terzo giorno? O è meglio che mi faccia rivisitare? I dolori mestruali che avevo prima del parto se ne sono praticamente andati, non ho praticamente più dolore, mentre ora sono più abbondanti con questi coaguli. Grazie mille!

Ciclo poco abbondante e breve

Dottore, sono molto in ansia, questo mese ho avuto un ciclo quasi nullo, durato un giorno e con successive macchie marroni. Precedentemente ho avuto dolori strani come se fossero mestruali, ma senza ciclo e con perdite giallastre molto abbondanti. Pensando fosse infiammazione ho preso delle compresse vaginali. Forse sono state quelle che mi hanno sballato il ciclo? Non penso di essere incinta, ho sempre usato il preservativo anche se so che una minima percentuale di fallimento esiste. Cosa dovrei fare adesso per una visita dal ginecologo o le analisi del sangue è troppo presto? Devo stare con questo peso?

Pillola progestinica

Buonasera, poichè soffro di dismenorrea, dopo aver provato (senza successo) diverse soluzioni proposte dalla mia ginecologa, a marzo 2015 ho iniziato ad assumere la pillola Lutiz. Gli esami del sangue erano perfetti, nemmeno un valore sballato. A luglio 2015 ho però dovuto poi sospenderla in seguito ad un episodio di emicrania con aura. Documentandomi su internet ho scoperto che questo effetto collaterale (come voi ben saprete) è da ricondursi specialmente agli estrogeni e che esistono pillole senza questi ultimi. Mi chiedevo dunque se questa pillola potrebbe fare al caso mio: fa comunque passare i dolori mestruali? Inoltre vorrei sapere se provocherà una tensione mammaria nel primo periodo e se il seno si gonfierà come con le pillole estroprogestiniche. Infine, un'ultima curiosità: se senza estrogeni si riesce ad avere comunque un effetto anticoncezionale, perchè usare una pillola in cui ci sono? Vi ringrazio anticipatamente!

Amenorrea

Buonasera dottoressa, avrei bisogno di un suo parere medico. Ho avuto l'ultimo ciclo mestruale il 21 settembre, quindi, al momento ho un ritardo di 15 giorni accompagnati da abbondanti perdite bianche... niente dolori premestruali. Ho anche fatto tre test di gravidanza, uno al 3 giorno di ritardo, un altro al 7 giorno di ritardo e l’ultimo al 12 giorno di ritardo... avendo avuto solo rapporti con coito interrotto e non prendendo la pillola pensavo ad una gravidanza, ma è evidente che non sono incinta. Lei cosa mi può dire? Grazie, un saluto

Amenorrea, ma non sono incinta!

Buonasera dottoressa, avrei bisogno di un suo parere medico. Ho avuto l'ultimo ciclo mestruale il 21 settembre... quindi al momento ho un ritardo di 15 giorni accompagnati da abbondanti perdite bianche. Niente dolori premestruali. Ho anche fatto tre test di gravidanza, uno al 3 giorno di ritardo, un altro al 7 giorno di ritardo e l’ultimo al 12 giorno di ritardo... avendo avuto solo rapporti con coito interrotto e io non prendo la pillola, pensavo ad una gravidanza, ma è evidente che non sono incinta. Lei cosa mi può dire? Grazie, un saluto

Medico Risponde - Ginecologo

Come mai il conteggio parte dall'ultima mestruazione?

Salve dottore, volevo porvi questo mio dilemma, l'ultima mestruazione l'ho avuta il 6agosto, il 22 e 23 agosto ho avuto rapporti completi con mio marito ed erano passati esattamente 14 giorni dalla mestruazione, quindi si presume che fossi in ovulazione. Il 6 settembre dopo un giorno di ritardo dalle mestruazioni ho fatto il primo test (positivo) e il giorno dopo un altro (positivo di nuovo) da quei giorni ho dolori tipo mestruali giramenti di testa e nausee e non ho assolutamente perdite... Allora ho scaricato una app per vedere di quante settimane fossi e in base all'ultima mestruazione diceva che ero già di 4 settimane (il 6 settembre)... Ho fatto allora le analisi Beta il 9 settembre e il valore era di 367 (tra la seconda e la terza settimana mi disse il medico) allora chiamo la ginecologa ed essendo nella 6 settimana (calcolo mestruale) ieri mi fa la visita e la camera gestionale è vuota, inizia a farmi una premessa di non restare male ad un eventuale aborto ecc ecc e mi ha prescritto il progesterone vaginale... stamattina ripeto le analisi Beta e ho spiegato la situazione al dottore(dicendo dei rapporti avuti), che mi ha fatto i calcoli giusti sono più o meno incinta di 20/22 giorni, non di 6 settimane. Tra oggi e domani avrò i risultati delle analisi e lunedì le devo ripetere. Ora ho un dubbio tra martedì e mercoledì prossimo la dottoressa vuole rivedermi e se la camera fosse ancora vuota? Come si procede in questi casi?

risponde

Medico Risponde - Ginecologo

Perdite con pillola e a fine rapporti

Buongiorno, da circa un anno assumo la pillola zoely senza problemi, sono circa a metà blister e ieri ho avuto delle forti perdite con dolore, oggi ho ancora dolori ma come se fossero mestruali e le perdite sono presenti anche se diminuite. La pillola l’ho sempre presa regolarmente, ho ritardato forse una volta di un paio di ore e una volta ho avuto vomito, ma dopo 3 ore dall’assunzione. Inoltre da un mesetto ho delle piccole perdite dopo rapporti sessuali con dei dolori. Cosa può essere? Ho una visita ginecologica il 22. Dovrei farmi vedere prima?

risponde