featured image

Cerotto anticoncezionale (patch)

Cerotto anticoncezionale: come funziona, pro e contro

Un patch oggi può risolvere molti problemi, dal foruncolo alla cellulite, può aiutare a smettere di fumare o anche a pianificare le nascite! Ebbene si, esiste un cerotto che si cambia una volta a settimana, ed è destinato a prendere il posto della pillola anticoncezionale.

Il cerotto anticoncezionale o “patch” agisce esattamente come la pillola, ma è molto più conveniente: è più semplice da utilizzare, e per questo risulta anche più sicuro. Ha le stesse funzioni della pillola anticoncezionale, rilascia nella pelle 20 microgrammi di etanile estradiolo e 150 microgrammi di norelgestromina e la sua stessa efficacia, ovvero, evita le gravidanze nel 99% dei casi. Il rilascio degli ormoni, avvenendo attraverso la pelle, arriva direttamente nel sangue senza passare dall’apparato digerente. In questo modo, sia il quantitativo di sostanze attive sia possibili effetti collaterali indesiderati vengono ridotti.

Il cerotto si chiama ortho evra e misura 20 centimetri quadrati. È ben tollerato, nonostante nei primi due cicli sia stata registrata una maggiore incidenza del fenomeno dello spotting (perdite di sangue) tendente facilmente a scomparire, seno turgido e dismenorrea. Va cambiato settimanalmente sempre lo stesso giorno, il primo del ciclo, e si indossa per tre settimane di seguito a cui segue una di riposo, con il vantaggio di non doversi ricordare quotidianamente, come per la pillola, di assumere o applicare l’anticoncezionale.

La somministrazione di ormoni contraccettivi per via percutanea tramite cerotto è una novità sufficientemente sperimentata per quanto concerne la sicurezza e l’affidabilità ma equivale, relativamente agli eventuali effetti collaterali, sia benefici che dannosi, ad una pillola anticoncezionale a basso dosaggio a schema classico di somministrazione (21 giorni sì e 7 no); non ha, cioè, controindicazioni in caso di mastopatie benigne ma non può, nei soggetti predisposti, modificare drasticamente la tendenza alle emicranie, specie se perimestruali, né ad eventuali disturbi circolatori, anche se possiede il pregio di dismettere gli ormoni con continuità e senza i picchi di assorbimento che si verificano con la via orale, evitando il cosiddetto “primo passaggio epatico”. Inoltre, non va usato dalle donne dal peso superiore agli 88 chili perché gli ormoni contenuti nel cerotto non sono sufficienti a bloccare la gravidanza.

Uno specialista del Medical Center for Women’s Clinical Research di San Diego, sottolinea che il patch consente di svolgere qualsiasi attività, non teme l’acqua e consente dunque di fare tranquillamente il bagno o di nuotare a mare o in piscina, ma non possono essere applicate creme, oli o cosmetici nella zona circostante! Nel caso si stacchi, basta riapplicarlo in giornata.

Può essere applicato sulla parte bassa dell’addome, su una natica, oppure sul braccio, ed il suo utilizzo potrebbe ridurre i casi di “fallimento” della pillola, dovuti a dimenticanza nell’assunzione (circa l’8% delle donne).

condivisioni & piace a mamme