featured image

Prof. Josè Ramon Fiore

Dott. Josè Ramon Fiore, nato nel 1960, ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia nel 1987 e il Diploma di Specializzazione in Malattie Infettive nel 1990, presso l'Università degli Studi di Bari. Ha inoltre conseguito il Dottorato di Ricerca in Scienze Infettivologiche nel 1994 presso l'Università di Bari ed il PhD in Infection Biology presso il Karolinska Institute di Stoccolma, nel 2003.

Dal 1991 al 1995 ha svolto attività di studio e ricerca presso il Microbiology and Tumorbiology Center del Karolinska Institute di Stoccolma ed il Laboratorio di Virologia dell'Università di Lund, in Svezia (istituzioni con le quali intrattiene tuttora rapporti di collaborazione scientifica).

Dal 1996 al 2004 è stato è dirigente medico di I livello presso la UO di Malattie Infettivedell'Azienda Ospedaliera Policlinico di Bari. 

Dal Gennaio 2004 è Ricercatore di Malattie Infettive presso la Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Foggia, dove svolge la sua attività didattica e di ricerca, oltre alle funzioni assistenziali, presso la UO di Malattie Infettive a Direzione Universitaria dell’Az. Osp. Ospedali Riuniti di Foggia.

È docente di Malattie Infettive presso la facoltà di medicina dell’Università di Foggia e le Scuole di specializzazione in Malattie Infettive ed in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’Università di Bari.

È autore di 90 pubblicazioni scientifiche edite a stampa, la maggior parte delle quali su riviste internazionali e recensite, oltre che di numerose comunicazioni a congressi nazionali ed internazionali.

Suoi particolari interessi sono: Infezione da HIV, malattie sessualmente trasmesse, prevenzione-diagnosi-terapia delle epatiti virali acute e croniche, infezioni in gravidanza, problematiche infettivologiche delle metodiche di procreazione medicalmente assistita.

Contatti

Cell: 328 4732048

Leggi tutto il cv

Medico Risponde - Infettivologo

Rosolia

Salve dottoressa, ho fatto le analisi del sangue 9 mesi fa, tutto negativo. Le rifaccio adesso che sono alla seconda gravidanza, esami rosolia igm 0,07 invece le igg 11,8, citolomegalovirus igg 206 e img 0,21. Nella prima gravidanza tutto negativo. Sono un po’ presa dal panico. Lunedì ripeto gli esami in caso fossero di nuovo positivi? Grazie in anticipo

Medico Risponde - Infettivologo

Infezione da escherichia coli

Salve dottori, ho 30 anni e da tanto tempo (da anni) soffro di infezione da escherichia coli curata da antibiotici avuti dall'antibiogramma! Nel febbraio 2013 ho avuto dei fortissimi dolori al rene destro, dei dolori lancinanti al basso ventre, dolori ad urinare e febbre! Sono corsa in ospedale dove mi hanno fatto una puntura di antidolorifico (il dolore passò), una eco al rene destro (dove non emerse nulla) e una urinocoltura (emerse infezione da escherichia coli). Mi diedero una cura di antibiotici da fare per 21 giorni e mi dissero di bere tanto! Da allora non ho fatto una urinocoltura di controllo fino a quando a luglio 2013 si ripresentano solo i dolori durante la minzione (precisamente solo dei doloretti alla fine di urinare), ho fatto una urinocoltura con antibiogramma e di nuovo la presenza dell'escherichiacoli. Ho fatto una cura di antibiotici per 6 giorni e poi non ho più controllato! Da allora però se bevo poco (tipo solo 1 litro di acqua) ho dolori ad urinare se bevo i tre litri di acqua al giorno non ho dolori! Ho sempre un fastidio al rene destro! Ed in più facendo ieri una urinocoltura è uscito fuori l'escherichia coli con un antibiogramma che ha molti più farmaci resistenti rispetto agli antibiogramma precedenti! Ho questo fastidio ad urinare e lievi doloretti al rene! La cosa che mi preoccupa è che sono incinta di 5-6 settimane! Quindi come dovrei muovermi?

Medico Risponde - Infettivologo

Rubeo test

Salve professore, sono alla 15 settimana di gravidanza, ho effettuato il rubeo test primadella gravidanza con risultato di igg positive ed igm negative, dopo ilconcepimento le igg sono scese e risultano dubbie, mentre le igm sono semprenegative (le analisi fatte in un'altra struttura indicano invece negativitàper entrambe); fermo il dubbio circa l'immunità dal virus, posso staretranquilla di non averla contratta in questi mesi?

Medico Risponde - Andrologo

Enterococcus faecalis

Gentile dottore, mio marito e io cerchiamo un figlio da circa 2 anni, dopo numerose visite anche lui si deciso a fare una spermiocoltura e uno spermiogramma. Dalla spermiocoltura risulta positivo l'enterococcus faecalis, di cui stato fatto l'antibiogramma e consigliato l'uso di levofloxacina o similari. Per quanto riguarda lo spermiogramma mi lascia ancora più preoccupata, gli spermatozoi hanno una motilità lineare veloce pari al 5%, lineare lenta 5%, non lineare il 10%, mentre per il restante 80% sono IMMOBILI. Siamo veramente in crisi. Può questo batterio influire sulla fertilità, e come si trasmette? Noi abbiamo rapporti ovviamente non protetti, ma non pratichiamo sesso anale, l'igiene inoltre molto scrupolosa, pure io mi sono sottoposta ad un tampone, ma non risulta la presenza del batterio, il mio unico sintomo una lieve infiammazione dovuta a secchezza vaginale. Come possiamo risolvere il problema e quali altri esami consiglia di fare? La ringrazio.

Medico Risponde - Infettivologo

Epatite B

Buongiorno. Io e mio marito ancora non cerchiamo un figlio, ma da tempo ci poniamo una domanda relativa al virus dell'epatite B. Mio marito ha contratto la malattia da sua madre, portatrice sana, ed è stato curato per diversi anni da una specialista. Un paio d'anni dopo esserci conosciuti i valori hanno iniziato a rientrare nella norma fino a far dichiarare al suo medico curante che "non c'è più malattia". Non so effettivamente cosa possa significare, ma credo indichi che la carica virale non è più così alta da significare che la malattia è in corso, ma che è passata, pur rimanendo mio marito "contagioso". Io invece sono stata vaccinata da piccola ed è ancora tutto a posto, in quanto esami ematici recenti fatti per lavoro hanno attestato che non ci sono problemi. Quello che noi ci chiediamo è questo: prima di cercare una gravidanza sarebbe opportuno rivolgersi ad uno specialista ed affrontare esami e approfondimenti medici o non ci sono rischi particolari per il feto che andrà a formarsi? Grazie per la disponibilità, cordiali saluti.

Medico Risponde - Infettivologo

Gardnerella

Buongiorno!Dal Pap-test la ginecologa ha evidenziato la gardnerella e mi ha dato una cura con furotricina ovuli per 6 giorni.Grossi fastidi non ne ho, tranne cattivo odore e piccole bollicine d'aria che sento scendere ogni tanto lontano dal ciclo.Una domanda: potrei aver trasmesso a mio marito il batterio? come facciamo a diagnosticarlo su di lui per evitare l'effetto ping-pong?In tutto questo stiamo cercando di avere un bambino, ma per il momento rapporti sospesi... dopo quanto dalla fine della cura é consigliabile una gravidanza? Io che non ho mai preso antibiotici...Grazie mille!

Medico Risponde - Infettivologo

Stafilococco epidermidis

Gentilissimo dottore, ho fatto le analisi ed esattamente l'urinocolturadacui è risultato esito: positivo, stafilococco epidermidis, caricabatterica 200.000, da cosa può dipendere, e cosa può causarmi? Io sonosingle, ho 36 anni e non ho figli, ne vorrei in futuro per cui mi consiglilei una terapia ed eventuali precauzioni da prendere... la ringrazio contutto il cuore e resto in attesa di una sua graditissima risposta. p.s.grazie.

Medico Risponde - Infettivologo

HIV: il feto corre dei rischi?

Una donna positiva da HIV da 6 anni, in cura, segue terapia adeguata con farmaci e quant’altro, ora in gravidanza da 15 settimana... quali rischi corre il feto, considerando la tp farmacologica della madre? Il feto può nascere con delle anomalie?

Medico Risponde - Infettivologo

Vaccino contro la rosolia

Gentilissima Dottoressa, volevo farvi alcune domande riguardanti il vaccino contro la rosolia...Mia cognata, 30 anni con 2 bambini uno di 5 anni, l'altro di quasi 2 anni verso novembre-dicembre ha fatto il vaccino contro la rosolia, dopodiché è capitato che è rimasta incinta, penso ke adesso sia gravida di 2 mesi... cosa è potuto succedere? In questo periodo il vaccino di sicuro avrà contagiato qlc? I dottori non gli assicurano niente, ke tutto è potuto capitare oppure meno, quindi nel dubbio dovrebbe fare un’interruzione di gravidanza???? Voi cosa ne pensate......La ringrazio anticipatamente e confido nel suo aiuto, grazie 1000

Medico Risponde - Infettivologo

Sono sieropositivo, mia moglie no!

Carissimo dottore, sono sieropositivo, mia moglie no. Come posso faread avere un figlio senza infettare mia moglie? Da premettere che le mieanalisi sono ottime il mio nra è bassissimo. Cordiali saluti

Medico Risponde - Infettivologo

Rapporto sessuale e virus dell’HIV. Che rischi corro?

Caro dottor Josè Ramon Fiore, vorrei porre la mia domanda a lei. Qualche giorno fa durante un rapporto sessuale con una persona che conosco poco, si è sfilato per alcuni istanti il preservativo il quale è rimasto dentro la vagina, quindi per qualche secondo abbiamo avuto un breve contatto. Difatti, come lui se ne è accorto, si è subito tirato fuori. Ho corso molti rischi di contrarre qualche malattia infettiva? Tipo l’hiv? Inoltre allatto ancora mio figlio di 20 mesi! Il partner col quale ho avuto il rapporto mi ha detto di stare tranquilla che lui è sano. Che rischi corre il bambino bevendo il latte di una mamma che potrebbe aver beccato l'hiv? E’ vero che il latte materno può infettare? Per brevissimo tempo gli ho anche fatto una fellatio, ma dalle sue risposte che ho letto, sembrerebbe che non ci siano rischi particolari, conferma? Un’altra domanda, una volta mi è capitato con un’altro partner, di sbagliare il verso del profilattico, cioè ho cercato di srotolarlo dalla parte che andrebbe in contatto con la mia vagina, così lui lo ha preso e lo ha girato dal lato giusto, ma la parte che va appunto in contatto con la vagina si può essere infettata di hiv? E quindi può trasmettersi in questa maniera? Spero di essermi spiegata bene... e sopratutto di ricevere presto una sua risposta, sono molto in ansia, sopratutto per il bambino! Grazie anticipatamente,

Medico Risponde - Infettivologo

Batterio Klebsiella pneumoniae

Gentile Dottore, sono la mamma di una ragazza di 15 anni. Con l'esame di urinocoltura di mia figlia, gli è stato riscontrato il batterio Klebsiella pneumoniae. Questo batterio potrebbe essere la causa di enuresi notturne? Grazie, cordiali saluti

Medico Risponde - Infettivologo

Epstein Barr Virus e problemi per la gravidanza ed il feto!

Salve. Sono alla dodicesima settimana e all'ottava settimana ho fatto gli esami del sangue. Ab anti Epstein Barr lgG > 750 (positivo) e Ab anti Epstein Barr IgM 24 (Border line). Test rapido per mononucleosi negativo. Il ginecologo mi ha detto che posso aver avuto la mononucleosi di recente, ma quanto di recente? Può questo aver danneggiato il feto? Il resto è tutto a posto tranne i leucociti che sono a 9,52 (valori riferimento 4.20-9.00) e il VES che è 20 (valori riferimento 17). Attendo una sua risposta e la ringrazio per l'attenzione.

Medico Risponde - Andrologo

Herpes genitale

Gentile dottore, ho avuto un herpes genitale e mi sono curato con Aciclovir in capsule, ma il pene, sotto appena la cappella è sempre gonfio e mi fa male se cerco di scappellare. Non ho naturalmente desiderio sessuale e sono 8 mesi da quando mi è venuta una cirrosi che è sempre gonfio. Che cosa posso prendere? Il dermatologo dice che è herpes ma che è guarito e che non ho ulcerazione. La prego mi aiuti. Distinti saluti

Medico Risponde - Infettivologo

Profilassi antimalarica

Buongiorno e grazie anticipatamente per la risposta che vorrete darmi.Ho 27 anni e mio marito 31. Vorremo tanto cominciare a pensare ad avere un bimbo...Ad agosto siamo stati in vacanza in Kenya e per maggiore sicurezza abbiamo deciso di effettuare la profilassi antimalarica della durata di 23giorni.Abbiamo utilizzato il Malarone che non ci ha dato alcun effetto collaterale. Dovendo fare anche un safari abbiamo preferito sottoporci ad alcuni vaccini: anti febbre gialla oltre che epatite A e antitetanica-difterica (richiamo).Quanti mesi dobbiamo ora attendere prima di poter iniziare liberamente a cercare un bebè? Avendo usato la pillola per circa nove anni ho deciso di sospenderla già da questo mese (usando comunque il preservativo) per consentire alle ovaie di "risvegliarsi" e ho iniziato ad assumere Folina (1 compressa al giorno).Grazie per i vostri preziosissimi consigli...

Medico Risponde - Infettivologo

Ho avuto rapporti non sapendo di aver contratto lo streptococco!

Tre settimane fa ho contratto lo streptococco agalactiae e non sapendo ho avuto dei rapporti non protetti con il mio compagno.Pur non avvertendo nessun sintomo può averlo contratto anche lui? È una malattia trasmissibile sessualmente oppure no? Inoltre ho appena terminato la cura che prevedeva 10 gg di antibiotici con augmentin e ananase ma ho ancora perdite bianco gialle e da un paio di giorni anche perdite di sangue e leggendo le precedenti domande sull'argomento sono un po' preoccupata... i tempi di guarigione sono lunghi? L'infezione si può estendere anche nel retto?Grazie, saluti

Medico Risponde - Infettivologo

THPA positivo e VDRL negativo problemi x il feto?

Gentile dottore, mi chiamo Floriana, ho 35 anni e sono all'8° settimana di gestazione. Dai primi esami fatti ho avuto il TPHA positivo, sono stata mandata all'ospedale di malattie infettive ad eseguire ulteriori esami e il TPHA e risultato ancora positivo 1/640 mentre il VDRL e risultato negativo gli stessi valori li ha anche mio marito. Il mio ginecologo mi ha detto che essendo nel primo trimestre effettuando tempestivamente la cura non ci sono problemi per il feto, ma ovviamente io e mio marito siamo molto preoccupati x eventuali danni al bambino, vorremmo avere un ulteriore parere anche da lei e sapere se è vero che curandomi subito il feto non corre rischi. La ringrazio in anticipo per l'attenzione prestata al mio caso.

Medico Risponde - Infettivologo

Sono hcv positiva e non produco ovociti

Gent.mo dottor Ramon, vorrei chiederle: sono una donna di 33 anni talassemica trapiantata (midollo osseo) da ormai 20 anni. Sono hcv positiva e non produco ovociti. Con mio marito abbiamo deciso di prepararci per fare l'ovodonazione. Il "mio" bambino potrebbe essere contagiato dal virus dell'hcv?

Medico Risponde - Infettivologo

Ho contratto la varicella da mio figlio di 3 anni!

Buongiorno, ho 36 anni e ho contratto da mio figlio di 3 anni la varicella. Sono in gravidanza e al momento dell'eruzione cutanea della varicella ero in 8 settimane e 3 gg.(ora sono alla 12^settimana)al reparto malattie infettive mi hanno dato una terapia antivirale di aciclovir 800 mg e mi hanno detto che c'e' il 3% di rischio di problemi al feto e mi hanno detto di valutare seriamente di effettuare l'aborto. Il mio ginecologo mi ha detto che non è una malattia cosi grave e che si possono fare controlli ecografici per valutare alcuni problemi ma non tutti. Io mi sono documentata e le opinioni più comuni sono che a questa settimana di gestazione le malformazioni fetali sono gravi e non sono visibili con eco e amniocentesi. Io sono in una grossa crisi con qualunque decisione debba prender e volevo sapere cosa ne pensate e quali consigli potete darmi a riguardo.Vi ringrazio fin d'ora per la vostra risposta. Saluti.

Medico Risponde - Infettivologo

Infermiera infetta da TBC nel reparto dove è stata ricoverata mia moglie!

Buonasera,nel reparto di gravidanza dove è stata ricoverata mia moglie per il parto,qualche giorno prima del ricoveroun’infermiera del reparto medesimo era stata scoperta infetta da TBC attiva ed era stata ricoverata urgentemente nel reparto malattie infettiveLe domande mi sono sorte spontanee.Nell'ambiente del reparto a distanza di alcuni giorni potevano esserci ancora dei batteri sospesi nell'aria o depositati su letti etc potenzialmente pericolosi e questi potevano ancora infettare la mia signora o il neonato?C'è una possibilità che con gli abiti o le scarpe possa fare da vettore o portatore sano di questi batteri e portandoli a casa infettare l'altro mio figlio, molto piccolo?Grazie per ogni delucidazioni