featured image

Dott. Alberto Ferrando

Laurea in medicina e chirurgia il 27/05/1975 presso l'Università agli Studi di Genova con la votazione del 110/110 e lode.

Specializzato in Clinica Pediatrica il 15/08/1978 presso l'Università agli Studi di Genova con la votazione di 50/50 e lode.

Tirocinio pratico ospedaliero in “Cardiochirurgia e Chirurgia Vascolare” presso l'Istituto “G. Gaslini il 15/08/1981 con il giudizio “ottimo”.

In qualità di medico interno universitario (1980-86) ha effettuato oltre 8000 valutazioni ecocardiografiche a pazienti ambulatoriali, a ricoverati dell'Ist. “G. Gaslini”, a bambini provenienti da altre Divisioni di neonatologia e pediatria.

Convenzionato dal 1978 con il SSN come “pediatra di base“. In precedenza convenzionato con le varie “mutue” (INAM, INADEL, ENPAS, ENPDEP, Hugo Trumphy).

Tra il 1975 ed il 1987 ha svolto attività come medico fiscale e come medico scolastico e come pediatra negli asili.

Ha svolto per 3 anni attività di consulenza ecocardiografica presso il reparto di “patologia intensiva neonatale” dell'Ospedale S.Martino di Genova (nel 1994/96 come medico volontario).

Nel 1995 ha costituito l'”Associazione Pediatri Extraospedalieri Genovesi” . L'Associazione è costituita da 140 pediatri. Dal 1999 l'associazione ha cambiato denominazione in APEL(Associazione Pediatri Extraospedalieri Liguri onlus).

Dal 1995 al 1997 è stato eletto Consigliere, per un triennio, della Società Italiana di Pediatria – Sez. Ligure.

Ha partecipato e concluso con profitto il “Corso biennale (ottobre 1996-ottobre 1998) di formazione multidisciplinare alla pratica della ricerca” istituito dall'Istituto di Ricerche Farmacologiche “Mario Negri”.

Nel 1997 è stato eletto nell'Ordine Professionale dei Medici chirurghi della Provincia di Genova in qualità di revisore dei conti.

Ha fatto parte del Comitato Etico dell'IST.Fa parte del Comitato Etico dell'Ist. “G. Gaslini”.

Nel 1997 è stato eletto consigliere del Comune di Genova.

Dal 1998 è consigliere nazionale del gruppo di studio di pediatria extraospedaliera della Società Italiana di Pediatria.

Nel 1999 è stato eletto nell'Ordine Professionale dei Medici chirurghi della Provincia di Genova in qualità di consigliere.

Leggi tutto il cv

Medico Risponde - Pediatra

Durata dell’antibiotico

Buonasera,Sto somministrando antibiotico neoduplamox al mio bimbo di 4 anni e mezzo per una otite.L'otorino mi ha consigliato di darglielo per 10 giorni. La mia domanda però è questa: sulla confezione ho letto che si deve consumare entro 7 giorni, posso usarlo fino al decimo o devo ricomprare un'altra confezione?Grazie mille

Medico Risponde - Pediatra

Il bambino non cresce, colpa del latte materno?

Buonasera,vorrei un consiglio: ho portato il bambino di 10 mesi a fare il bilancio di crescita. Durante il controllo il pediatra ha detto che il bambino non cresce come dovrebbe, non mette il giusto peso. Probabilmente ciò è dovuto al fatto che il latte materno non gli dà le sostanze di cui ha bisogno.In questi giorni ho provato a dargli la bottiglina con latte fresco, ma lui non vuole saperne, nemmeno se gli do il suo bicchiere con il beccuccio. Come posso fare? Nel frattempo prende il latte materno.

Medico Risponde - Pediatra

Eccesso di Vitamina D, che rischi ci sono?

Buongiorno Dottore, sono la mamma di una bimba di quasi 5 mesi. Ieri ho letto un articolo sulle conseguenze che provoca l'eccesso di vitamina D. Subito mi sono spaventata e le spiego il perché, è capitato che con la mia bimba quando le somministro le gocce di vitamina D per un periodo di circa quindici giorni, premetto che gliele davo direttamente con il contagocce sulla lingua, lei non voleva saperne di stare ferma penso di avergliene date in più, per un periodo di circa 15 gg. dopo di che ho deciso di utilizzare un cucchiaino per avere la certezza della dose corretta. Questo è successo circa un mesetto fa. La bimba cresce bene e allattandola al seno mangia volentieri, non ha alcun sintomo di malessere. È possibile che rischi effetti collaterali in futuro. La prego sono veramente in ansia anche perché cerco sempre di essere precisa su queste cose e leggendo quell'articolo mi sono davvero spaventata. In attesa di risposta, cordiali saluti

Nanna tranquilla: come si fa?

Medico Risponde - Pediatra

Bimba nervosa quando è l’ora della nanna

Salve,da qualche settimana circa la mia bimba di 2 anni è molto nervosa, specialmente quando è ora della nanna (premetto che è sempre stata una bambina un po’ capricciosa e prepotente, ma la notte ha sempre dormito).Adesso la notte non vuole dormire, sta sveglia fino alle 3, o a volte alle 4 del mattino, ma la cosa che mi preoccupa di più è che piange e si lamenta, non c'è verso di calmarla.Di giorno sta buona, però non fa più il riposino pomeridiano, sta sveglia tutto il giorno e pure la notte. Invece se capita che si addormenta un po’ prima, tipo a mezzanotte, dorme, ma puntualmente alle 4 si sveglia e comincia a piangere senza sosta... non so più cosa fare, sono stremata e avrei bisogno di qualche consiglio...Premetto che la mia pediatra è in ferie, questa settimana rientra e gliela porto.Spero in una sua risposta. Grazie

Medico Risponde - Pediatra

Pupilla destra più dilatata rispetto alla sinistra

Buongiorno,sono la mamma di una bimba di 4 mesi, premettendo che la bimba segue con lo sguardo gli oggetti, ci guarda e osserva tutto ciò che la circonda essendo molto curiosa, però sin dalla nascita la pupilla destra è stata più dilatata della sinistra. Facendola controllare dal pediatra il primo mese ci disse di tenere sotto controllo…La situazione è migliorata, infatti si presenta una lieve differenza solo nella zone d’ombra, alla luce sono perfettamente uguali (cosa che non capitava prima). L’abbiamo portata da un oculista che non ha riscontrato anomalie, ma non essendo specializzato in pediatria, ci ha consigliato di rivolgerci ad un centro pediatrico perché come potrebbe essere una cosa congenita, potrebbe anche essere qualcosa di più serio a livello neurologico.La mia domanda è: se la situazione rispetto alla nascita è migliorata, potrebbe mai essere qualcosa di neurologico e se mai lo fosse, cosa comportano questi problemi?Grazie, attendo una vostra risposta

Medico Risponde - Pediatra

La mia sorellina appena nata ha continue crisi epilettiche

Ciao a tutti. La mia sorellina è nata il 14 marzo, precisamente 18 giorni fa. Appena nata i medici hanno notato qualcosa di strano, gli hanno fatto vari controlli al cuore ed ai polmoni ma è risultato tutto ottimo e nella norma. È stata trasferita in un altro ospedale il giorno dopo, sospettando avesse qualcosa a livello cerebrale. Ha fatto l'elettroencefalogramma ed è tutto a posto. Ha fatto altre analisi che i medici non ci dicono il nome e anche lì tutto bene. La piccola non riesce a mangiare tutto il latte che deve perchè si affatica e quindi ha il sondino. Continua ad avere crisi epilettiche (chiamate così dai dottori), ma non si sa perchè avvengono. La bambina s'irrigidisce e diventa nera, poi dopo si riprende. Gli stanno dando il fenobarbital, medicinale sedativo e anticonvulsivante. Dicono che potrebbe avere un ritardo mentale o qualsiasi altra cosa e io sono abbastanza preoccupata. È 2,940 kg, quindi non piccolissima ma nella norma, è nata con un parto cesareo. In gravidanza mia mamma ha fatto un'analisi per vedere se poteva avere la sindrome di Down o poteva essere nata, dato che nella famiglia del compagno ci sono familiari nani. Scusate i termini che uso, ma non so perfettamente come si dicono in linguaggio medico. Dalle analisi genetiche è uscito tutto bene, ma la risonanza ancora devono fargliela perchè hanno detto che nell'incubatrice lei è a 31gradi e portandola giù per la risonanza potrebbe succedergli qualcosa per il cambio di temperatura. Proprio ieri ha fatto un rigurgito a fontana, dopodiché non respirava e hanno dovuto mettergli la mascherina dell'ossigeno, però dopo si è ripresa e la sera stava bene e aveva anche mangiato ma sempre tramite sondino. Ricapitolando la bambina ha le crisi epilettiche, ma qualsiasi analisi dà come risultato tutto perfetto, l'unica cosa sono i tracciati che negli ultimi giorni uscivano sempre criterio non soddisfatto e dopo 1 oretta poi usciva soddisfatto. Mia mamma ha quasi 35 anni e in gravidanza non ha preso farmaci o antidepressivi. Qualcuno ne capisce qualcosa, o ha avuto un caso simile? Vi prego, vi scongiuro, aiutatemi a capirci qualcosa perchè vedere quella piccolina con aghi, sondino e tutti quei fili addosso, mi sta facendo sentire male ogni minuto che passa.

Medico Risponde - Pediatra

La mia bambina si dispera prima di addormentarsi

Buongiorno, scrivo per presentarLe una questione che non so se definire "problema" o meno. La mia bimba ha 16 mesi e l'ho sempre addormentata al seno in tutta tranquillità. Da un mesetto ho iniziato a ridurre le poppate con la speranza che dormisse di più la notte. Abitualmente si svegliava ogni ora e mezza, massimo 2. Addormentandola senza seno, da un giorno all'altro, ha iniziato a svegliarsi massimo una volta per notte. Un sogno per me. Quando è ora di dormire e dà i segnali di cedimento andiamo nel letto e mi sdraio accanto a lei, ma lì inizia il delirio. Si dimena, piange disperata, cerca la mano ma poi non vuole che le fai i massaggini, canzoncine idem, addosso non vuole stare, vicino nemmeno. Insomma, rotola e si dimena urlando. Non puoi far niente per calmarla. Fino a che ad un certo punto si sdraia vicina e si addormenta. Il seno non me lo cerca più per addormentarsi. Lo cerca durante la giornata a colazione dopo i pasti e altre sporadiche volte. Io non glielo nego, ma non ho intenzione di proporglielo per addormentarsi, non voglio ricadere nell'incubo delle notti insonni. Non so che pensare. Durante la giornata è una bambina tranquilla, dice tante paroline, corre, indica tutto col dito e si fa capire benissimo. Gioca da sola (la sua passione è fare torri con oggetti di qualsiasi tipo, non solo costruzioni) ma anche in compagnia. È molto socievole. Per questo non penso ci siamo reali "problemi", ma è molto frustrante non capire cosa le dia fastidio prima di addormentarsi e come aiutarla. Spero in qualche Suo consiglio. La ringrazio per l'attenzione.

Medico Risponde - Pediatra

Da genitori di gruppo A, figlio con gruppo sanguigno B. Come è possibile?!

Buongiorno,nostro figlio nato il 06/03/2017 presenta gruppo sanguigno B, ma io e mio marito siamo entrambi gruppo A. Come è possibile?

Allarme pidocchi, come sconfiggerli in caso di contagio

Articolo

Allarme pidocchi, come sconfiggerli in caso di contagio

Cosa sono i pidocchi, come si riconoscono, come si prevengono e curano e quali sono i farmaci utilizzati in questi casi.

Medico Risponde - Pediatra

Piccolo di 7 mesi con macchie su addome, viso e inguine 

Buonasera dottore.Il mio piccolo ha iniziato mercoledì sera con febbre a 38,3 per poi arrivare a venerdì con picchi di 39,2 gestiti con supposte di Tachipirina ed ha inoltre ha vomito.Sta mangiando solo pappine di riso e allattamento al seno. Il mio pediatra lo ha visitato questa mattina diagnosticando virus ma che ha le vie respiratorie libere.Da stamane non ha più febbre ma gli è uscito uno sfogo cutaneo fortissimo. Mi hanno detto sesta malattia o scarlattina. Mi può aiutare?

Medico Risponde - Pediatra

Vomito con coaguli di sangue scuro, devo preoccuparmi?

Buongiorno dottore,mia figlia di tre anni ha la gastroenterite, ma in uno o due episodi di vomito ho notato dei puntini marroni tipo posa di caffè e coaguli di sangue scuro.Ho contattato il pediatra che mi ha rassicurata, dicendo che può capitare, ma io sono molto preoccupata.Le volevo inoltre dire che la bambina ha il vomito facile,in quanto sin dalla nascita ha sofferto di reflusso.La prego mi rassicuri.Cordiali saluti.

Medico Risponde - Pediatra

La tachipirina influisce sulle transaminasi?

Buonasera dottore,sono la mamma di che gli aveva chiesto se la tachipirina influisce sulle transaminasi.Mio figlio soffre di febbre periodica con alcune macchie violacee sulla schiena, abbiamo fatto ogni tipo di analisi, anche quelle di tipo genetico, ma ancora non ci sono stati dati risultati. All’inizio si parlava di traps poi di Pfaff, ma con nessuna certezza, perché stanno verificando.Mio figlio presenta febbre, transaminasi alte, infiammazione della milza e fegato...Io vorrei sapere se la tachipirina può influire su questi organi e sulle analisi di transaminasi, se mi potesse dare una risposta gentilmente.Distinti saluti e la ringrazio per l’attenzione data

Medico Risponde - Pediatra

Febbre periodica con aumento delle transaminasi

Buongiorno dottore,ho un bimbo di 4 anni sempre allegro e iperattivo, l’unico problema è che da un anno soffre di febbre periodica. Abbiamo fatto tutti i controlli in vari ospedali e ancora una risposta non ci è arrivata… dobbiamo aspettare, ma il fatto è che mio figlio presenta febbre, oltre a fegato e milza infiammata.Non mi hanno dato da assumere farmaci, per il momento, se non la tachipirina al bisogno, ma siccome la febbre dura da un minimo di sei ad un massimo di dieci giorni con intervallo da una febbre all’altra di circa 12/15 giorni, dare tanta tachipirina fa male. Che effetti può portare? Io gli do all'incirca tre tachipirina al giorno quando supera i 38.5.Da tenere presente che mio figlio presenta anche un aumento delle transaminasi. Questo può essere dovuto all'assunzione di molta tachipirina?La ringrazio per la sua attenzione attendo risposta distinti saluti.

Medico Risponde - Pediatra

Osteopatia per coliche dei neonati

Buongiorno dottore,ho portato la mia bimba di 40 giorni dall'osteopata per cercare di risolvere il problema delle coliche dei neonati.Possibile che dopo la prima seduta sia peggiorata la situazione? Si lamenta ancora più di prima, continua a spingere cercando di eliminare aria dal pancino… dovrei portarla ancora? Forse i risultati si vedono dopo qualche giorno?

Medico Risponde - Pediatra

Montagna, posso portare in funivia una neonata di 4 mesi?

Buonasera,la mia bambina ha compiuto 4 mesi e vorrei portarla in funivia. È possibile?Premetto che viviamo già in montagna, a quota 1450 metri, e vorrei portarla a quota 2000 metri per una giornata, utilizzando una funivia che in 10 minuti percorre un dislivello di 550 metri. Posso portarla? Grazie

Sole amico o nemico?

news

Sole amico o nemico?

I raggi del sole determinano danni e benefici. Scopriamo insieme i pro e i contro dell'esposizione ai raggi solari

Medico Risponde - Pediatra

Sindrome da scuotimento, avrò fatto del male alla mia bimba?

Egregi dottori,sono una mamma di due bimbe che danno molto da fare e a volte la stanchezza si esprime in modo pessimo... Stavo cullando la mia bimba di quasi 7 mesi, normalmente, tenendola con il capo sul mio braccio e completamente solidale a me. Spazientita per la sua agitazione e non ne voleva sentire di dormire, ho cominciato a cullarla con movimenti destra-sinistra un po' velocemente, facendo ampi movimenti, ma più veloci di una cullata normale, ho visto che così si calmava ed ho continuato fino a che si è addormentata.Messa nella culla ha spalancato gli occhi e si è svegliata ridendo... così ho ripreso a cullarla ma stavolta più dolcemente perché mi sono resa conto dopo che forse cullandola così veloce le potevo fare male, accelerando e decelerando il suo corpicino.Presa dal dubbio ho consultato la rete e sono venuta alla scoperta della sindrome da scuotimento, provocata dai genitori stessi!Mi chiedo se posso aver causato qualcosa di male alla mia bimba senza volerlo!! Sono angosciatissima e piena di senso di colpa, anche se lei sta bene e non sembra essere cambiato nulla, ma l'idea mi sta rodendo il cuore. Premetto che comunque la testa e il busto erano ben fermi su di me.Grazie per la risposta che mi darete, qualunque essa sia, anzi vorrei sapere se ci sono dei sintomi che posso verificare in caso di danno. Sono disperata, spero in una risposta a breve.Grazie mille,

Medico Risponde - Pediatra

Transaminasi alte: posso allattare la mia piccola?

Salve dottore,ho messo alla luce la mia piccola il 29/05/2016 con parto cesareo, poiché le mie transaminasi sono arrivate a 700. Oggi sono tornata finalmente a casa, ma le mie transaminasi sono a 600.Volevo sapere se posso dare il mio latte alla piccola? È perché sono così alte? 

Medico Risponde - Pediatra

Ginocchio valgo e peso eccessivo

Buongiorno,a mia figlia di 2 anni è stato riscontrato in sede di normale visita di controllo dal pediatra un ginocchio valgo.Mia figlia pesa 15,5 kg ed è alta 92 cm, la pediatra mi ha spaventata non poco, sostenendo che lei è davvero preoccupata della cosa, dato che mia figlia è obesa. Io sinceramente non capisco come sia possibile che in due anni nessuno se ne sia accorto e mia figlia sin dalla nascita è sopra le medie di crescita, ma nessuno mi ha mai ventilato questa evenienza. Inoltre la diagnosi è stata fatta ad occhio nudo. Vorrei sapere un suo parere.La ringrazio del suo tempo