Anonimo

chiede:

Mia figlia ha 13 anni, da due settimane ha la tosse. Ha utilizzato uno
sciroppo sedativo e poi un mucolitico. La tosse è diminuita, però da 5
giorni, almeno una volta al giorno, quando tossisce vomita. I due problemi
sono collegati? Devo consultare un pediatra o in pronto soccorso per
effettuare qualche esame specifico?

Cara mamma,
risposta sintetica poi alcune considerazioni.
Risposta: visita del pediatra, in quanto una tosse che dura da due
settimane e causa vomito non andrà a posto con sedativi e ancora meno
con mucolitici, la cui efficacia è ancora da dimostrare. Cosa può
essere? Infezione virale o infezione da micoplasma, da non trascurare
la possibilità di una pertosse o di una predisposizione allergica.
Oltre a visita, il pediatra valuterà se fare altri accertamenti o
iniziare una terapia aerosolica e/o antibiotica.
Considerazioni: mai al Pronto Soccorso, che non è un ambulatorio, anche
se molti lo usano in tale modo, ma rivolgetevi sempre al medico
curante. Inoltre, se la tosse dura da tempo, sentite il medico curante e
evitate il fai da te, ricordando sempre che i farmaci servono sempre, ma
a volte non per chi li prende, ma per chi li vende! Ma non sempre a
tutti e due. Un caro saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Pediatra