'Asimmetria dei ventricoli laterali: è preoccupante?' - GravidanzaOnLine

“Asimmetria dei ventricoli laterali: è preoccupante?”

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, ho una bambina di 6 mesi, nata prematura dopo 28 settimane e mezzo di gestazione. Ho appena fatto un’ecografia cerebrale e la diagnosi è stata: asimmetria dei ventricoli laterali (sin>ds; indice di Allan a sin. 0.95 cm). Mi può dire cosa comporta tale diagnosi? Sono molto preoccupato. La ringrazio anticipatamente

Caro papà, i ventricoli cerebrali sono una cavità attraverso la quale circola un liquido detto liquor cerebro-spinale che appunto circola da questa cavità fino giù al midollo e poi risale.
I ventricoli si possono dilatare quando la produzione di tale liquido è eccessiva rispetto al suo riassorbimento oppure se vi sono degli ostacoli alla normale circolazione. Il dato riscontrato alla TAC va valutato da chi esegue l’esame e può vederlo direttamente e da chi conosce il bambino. Purtroppo, per questi motivi, non è possibile senza vedere l’esame e conoscere la
bambina giudicare se l’asimmetria dei ventricoli laterali riscontrata sia “patologica” o una variante della norma. In linea di massima un certo grado di asimmetria ventricolare può
rientrare nella normalità. Giusto eseguire un controllo ecografico fra un mese o due, ma credo che posso suggerirLe di parlare con i medici che seguono sua figlia. Un caro saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Pediatra