Giulia Scarpaleggia: "Piccoli obiettivi quotidiani per essere genitori sereni"

Giulia Scarpaleggia, amatissima @JulsKitchen sui social, ha raccontato un pezzo della sua vita con la piccola Livia. E la consapevolezza che gli imprevisti, quando si hanno bambini piccoli, sono da accogliere e non da combattere, per vivere meglio le sfide quotidiane.

Amatissima con l’alter-ego @JulsKitchen su Instagram, autrice di libri  di cucina insieme al marito Tommaso Galli (@tommyonweb), insegnante di cucina che, con le sue cooking class, esprime al massimo la meraviglia della cucina e dei sapori toscani, Giulia Scarpaleggia è anche mamma della piccola Livia. Dell’essere genitori, sia Tommaso che Giulia hanno sempre svelato i retroscena dolci e quotidiani. Sempre, se possibile, col sorriso. In un recente post pubblicato sul profilo Instagram dell’autrice e apprezzatissima foodblogger toscana, Giulia ha svelato che non sempre darsi obiettivi mastodontici è indice di multitasking o di organizzazione perfetta. Gli imprevisti, con i bambini piccoli, sono dietro l’angolo: accettarli è fondamentale per riassestarsi.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Giulia Scarpaleggia (@julskitchen)

“Avevo liberato la mia agenda per tutta la settimana, preparato un post sul blog e tre newsletter, tutto perché avevo programmato di scrivere e chiudere due capitoli del del nostro libro di cucina. Ero pronta. Ero concentrata.
Poi Livia ha preso una brutta influenza all’asilo, ha deciso che non voleva mangiare altro che clementine ed è diventata appiccicosa e piagnucolosa. Una cosa è sapere che i bambini piccoli possono avere la febbre molto alta, un’altra è vedere la temperatura salire, salire, salire. Povera stella. Ho lavorato alla mia scrivania mentre lei leggeva i suoi librini e guardava Heidi in TV con mia mamma proprio lì sul divano. Non so cosa farei senza la rete di sicurezza dei nonni”

"Grazie alla vita". Riccardo Pozzoli e Gabrielle Caunesil sono genitori di Roméo

Nel racconto della settimana con la sua bambina ammalata, Giulia ha raccontato molto di sé ma non solo: le aspettative che i genitori si mettono addosso rispetto a lavoro, scadenze, obiettivi sono sempre altissime, ma non sempre questi traguardi che ci diamo possono essere attesi. I dati ISS sull’influenza 2021 riportano che quella di quest’anno sta colpendo in particolar modo i bambini under 5: le emozioni raccontate da Giulia alla vista della sua bambina ammalata sono un po’ quelle di tutti i genitori che stanno assistendo i loro piccoli in queste settimane.

“Alla fine, sono riuscito a completare l’80% di un solo capitolo, non male vista la situazione, e mi sono affidata ai pasti da dispensa, la mia salvezza – Dio benedica il ragù di verdure che avevo preparato – e al pane grigliato con l’olio nuovo. Il mio momento culinario più alto è stato bollire e grigliare un polpo che @tommyonweb aveva portato dal supermercato e servirlo con una maionese – comprata, ovviamente – mescolata con il wasabi. Questo ha trasformato una cena ordinaria in un piccolo capolavoro”

Darsi piccoli obiettivi sostenibili è forse il modo migliore per accettare l’imprevisto, per accoglierlo e farne tesoro. Impuntarsi per chiudere ciò che avevamo preventivato (che si tratti di lavoro, di incombenze domestiche o altri progetti= nonostante le difficoltà non fa altro che portare stress e far circolare meno serenità in famiglia.

Il messaggio con il quale Giulia Scarpaleggia, che proprio in questi mesi sta lavorando a un nuovo libro di cucina, è di speranza, ma non solo: iniziare una nuova settimana sapendo che qualcosa potrebbe andare storto è il modo migliore per attraversare le sfide dell’essere genitori con consapevolezza.

“Una nuova settimana sta iniziando, sto guardando la mia agenda, e ora ho paura di fare troppi programmi. Mi darò degli obiettivi piccoli e gestibili, e tutto quello che riusciremo a realizzare sarà un regalo in più!”

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Mamme VIP