Infezioni delle vie seminali e infertilità maschile | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, le scrivo perché io e mia moglie (abbiamo entrambi 36 anni) stiamo cercando da sei mesi una gravidanza che non arriva. Ho fatto spermiocoltura e spermiogramma. Dalla prima è risultata infezione da Enterococco Faecalis (valore sviluppo batterico 500.000 UFC/ml, sviluppo mimetico assente). Credo che quest’infezione abbia causato valori alterati nello spermiogramma e nello specifico:

  • 98% forme Atipiche
  • 2% forme Tipiche.

Motilità nemaspermica:

  • 12% progressiva veloce,
  • 9% progressiva lenta,
  • 10% discinetica

Dati i valori della spermiocoltura, potrebbe essere proprio l’infezione la causa della gravidanza che non arriva? Ho fatto una cura antibiotica con Augumentin da 1 gr per 7 gg. Crede sia necessario continuarla? Deve anche mia moglie sottoporsi a cura antibiotica? Questo tipo di infezioni possono essere causa di infertilità? Grazie mille.

Salve, le infezioni delle vie seminali possono interferire sulla spermatogenesi. In ogni caso la terapia antibiotica deve essere eseguita per almeno tre settimane.

Solitamente le infezioni delle vie seminali e quindi le prostatiti e le vescicoliti interferiscono sulla mobilità dello spermatozoo, creando un ambiente ossidativo che impedisce, in parte, la normale mobilità del flagello, ossia la coda dello spermatozoo.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Andrologo