Anonimo

chiede:

Buongiorno Dott. Natali, mio marito presenta un quadro di Oligoastenoteratozoospermia. Con ICSI aggiriamo l’ostacolo dell’incapacità di fecondare: abbiamo fatto il transfer di 3 embrioni. Mi rimane però un dubbio: ANM 52% e AO 34% implicano che gli embrioni ottenuti rischiano di degenerare o comunque arrestare il proprio sviluppo? Grazie in anticipo.

Gent.ma Signora, i test a cui lei fa riferimento per quanto riguarda il liquido seminale sono test di secondo livello e precisamente:

1) AO test valuta la percentuale di DNA denaturato all’interno degli spermatozoi. Un valore >30% può comportare una ridotta o mancata capacità di sviluppo dell’embrione
2) ANM test valuta il grado di maturità del nucleo degli spermatozoi. Un valore >50% si può associare ad una ridotta capacità di sviluppo dell’embrione.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Andrologo