Ureaplasma urealyticum in gravidanza | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve dottore, sono attualmente a 21+5 settimane di gravidanza ho fatto il tampone cervico vaginale e sono risultata positiva a ureaplasma urealyticum. Mi trovo in vacanza, la mia ginecologa non è disponibile e sono molto preoccupata. Mi sono rivolta al medico di guardia che mi ha prescritto ciprofloxacina 500 x os 1 cp per 5 giorni più lavande interne con betadine. Dall’antibiogramma risulta sensibile a questo principio attivo… vorrei un parere visto che non riesco a parlare con la mia ginecologa sulla gravità della situazione, leggo di parti prematuri SGA IUGR e sono molto spaventata!

Non credo ci siano eccessivi motivi di preoccupazione. Sta effettuando la terapia e quindi l’infezione dovrebbe essere debellata, anche se l’ureaplasma può essere resistente agli antibiotici.
La levofloxacina viene classificata in gravidanza nella classe C vale a dire che può causare problemi a livello animale, ma non sono stati provati problemi nell’uomo. Si può quindi ritenere farmaco abbastanza sicuro, soprattutto nel periodo in cui lei si trova. Per ulteriori informazioni sui farmaci in gravidanza può consultare il Telefono Rosso.
Le ricordo inoltre che alcuni ceppi di ureaplasma sono normalmente presenti nella flora vaginale e non rivestono significato patologico. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo