Riattivazione virus varicella - GravidanzaOnLine

Sara

chiede:

Gentili dottori,
ho 31 anni e mi trovo nella tredicesima settimana di gravidanza. Verso la decima mi sono sottoposta agli esami del sangue di routine, tra cui quelli per rilevare gli anticorpi della varicella, malattia avuta all’età di 19 anni (da bambina sono stata vaccinata contro rosolia, morbillo e parotite).
Con mio grande stupore oltre agli anticorpi IgG sono risultati positivi anche quelli IgM (10,96 i primi e 2,99 i secondi). Negli ultimi mesi non ho mai avuto manifestazioni evidenti quali febbre, eruzioni cutanee, bollicine o prurito.
È possibile che si tratti solo di un falso positivo, oppure l’infezione può effettivamente risvegliarsi senza dare nessun segno? In questo caso quante possibilità ci sono di trasmissione al feto?
Circa venti giorni prima del prelievo ho avuto brevi contatti con una persona affetta da fuoco di sant’antonio, potrebbe essere stato questo a riattivare il virus?
Nel frattempo ho ripetuto le analisi e sto attendendo i risultati. Grazie in anticipo.

Gentile Sara,
almeno per quanto posso valutare dai dati che fornisce, non vedo grossi problemi. Non riporta però i valori normali utilizzati dal laboratorio al quale si è rivolta.
Le immunoglobuline M spesso permangono indefinitamente a basso titolo.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo