Staphylococcus epidermidis nel liquido seminale

Anonimo

chiede:

Buongiorno Dottore, dal liquido seminale di mio marito risulta la presenza dello staphylococcus epidermidis… lui dice che non ha nessun tipo di fastidio… A settembre 2011 sono rimasta incinta senza essere seguiti da medici… (avevamo rapporto completo quasi ogni giorno) al di là del fatto che poi dopo 8 settimane ho avuto un aborto spontaneo. È subito dopo che mio marito ha fatto questo esame (la prima volta in 34 anni) ed è risultata questa cosa. Se lo aveva già da prima della breve gravidanza sarei comunque rimasta incinta e l’aborto spontaneo non ha nessun legame, giusto? I medici (medico di base e ginecologa) mi hanno detto che non c’è da preoccuparsi di questo fatto. E non mi è stato prescritto di cercare questo staph epider anche dentro di me. Del resto non ho nessun fastidio. Ma non faccio controlli con tamponi e pap test da maggio dello scorso anno. È giusto non avere fatto anche io un prelievo interno per cercare eventualmente questo “germe”? Vorrei ulteriore parere medico. Visto che al momento sto facendo monitoraggi frequenti, cure ormonali con iniezioni di gonasi 5000 e ovuli di progeffik 200… è il caso di far ripetere a lui questo o altri esami? È il caso di fare una seppur piccola cura a lui per precauzione anche per rapporti completi che avremo poi anche durante una futura gravidanza? Mi è stato accennato che in gravidanza il ph varia e quindi insolite infiammazioni potrebbero sopraggiungere… Ringrazio anticipatamente!! Buona giornata

Gentile Signora, concordo nel non dare importanza ad un germe come quello da lei riportato, perché normalmente presente sulla cute di ognuno. Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo