Spermiogramma: ci vorrà un aiutino? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno, desidererei avere un chiarimento in attesa di un incontro che avverrà a metà mese con il mio ginecologo. Le presento i dati dello spermiogramma che ha fatto il mio compagno, con tali risultati è possibile una gravidanza naturale o ci sarà necessità di un aiutino? Spermiogramma fatto agli inizi di dicembre in ambiente “triste”. Età 39 (luglio 40), Astinenza 4 giorni, Volume 5,8 ml, Colore grigio opal, Coagulazione: presente, Viscosità: aumentata, Liquefazione: incompleta, Ph: 7,8, Cellule rotonde: 1,8 milioni/ml, Leucociti: 0,3 milioni/ml, Emazie: assenti, Cellule epiteliali: presenti, Agglutinati: assenti, Cellule germinali immature: presenti, Concentrazione spermatozoi: 28 milioni/ml, Totale spermatozoi per eiaculato: 162,4 milioni/ml, motilità 60′ %, Motilità totale 50, Progressiva rapida 0, Progressiva lenta 25, Debole o in situ 25%, Immobili 50, morfologia % Forme normali 8 %, Forma abnormi 92, Anomalie della testa 71, Tratto intermedio e coda 1 Testa, tratto int. e coda 20. Nessuna nota particolare. In attesa di una vostra risposta porgo i miei più cordiali saluti

Gentile Signora, consiglio l’esecuzione di almeno altri 2 spermiogrammi a distanza di 15-20 gg l’uno dall’altro. Se si confermassero i dati, emergerebbe un problema di carattere qualitativo degli spermatozoi riguardante la motilità e la morfologia, per cui consiglierei una visita uro-andrologica per capirne la causa. Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Andrologo