Anonimo

chiede:

Caro Dottore, mi sono permesso di scrivere, a causa di un dubbio enorme
che mi tormenta, sono un uomo di 38 anni, ho una bambina di 4 e sto
tentando con mia moglie di averne un altro, ma, eccoci al quesito:
a causa di un problema che ho incontrato, una forma depressiva minore, lo
specialista mi somministra da 4 mesi Tegretol 200 (carbamazepina) e
zoloft 50 mgr (sertalina), lui mi ha detto che non ci sono problemi, ma io
ho paura che questo possa danneggiare il feto in qualche maniera.
Purtroppo le parole di un non addetto ai lavori, passatemi il termine, non
mi tranquillizzano, ho avuto incubi di malformazioni o ritardi cognitivi.
Perdonate la mia franchezza, ma il dubbio è questo.
Chiedo aiuto per affrontare serenamente la nuova gravidanza quando ci
sarà.
Grazie

Egregio Carlo, i farmaci che Lei mi riporta non sono teratogeni, però possono incidere sulla qualità del suo liquido seminale ed eventualmente rendere più difficile la gravidanza. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Andrologo