Quante possibilità ho di diventare papà un giorno? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, all’età di 11 anni sono stato operato di
criptorchidismo dx e le dimensioni del testicolo sono ridotte. La scorsa
estate, all’età d 19 anni, ho subito un intervento di varicocele di 3 grado
al
testicolo sinistro. Dai vari spermiogrammi che ho effettuato prima e dopo
l’intervento risultano azoospermia. Allora il dottore mi ha consigliato
delle analisi: analisi riguardo la presenza del cromosoma y, e analisi
riguardante il testosterone. I risultati non hanno evidenziato niente di
anormale. Allora un mese fa l’intervento di biopsia bilaterale e risulta
che
dal testicolo dx “……arresto spermatocitico incompleto con lieve
ipoplasia spermatogenica…..” e dal sx “…..discreta rappresentazione di
cellule del Sertoli con associata ipoplasia delle cellule germinali e
spermatogenesi scarsamente ordinata con sequenza maturativa alterata,
coesiste discreta fibrosi regionale con focali aspetti di inspessimento
della membrana basale tubulare.” Ora sono in procinto di iniziare una
serie
di iniezioni per 3 mesi di ormoni follicolo stimolante e luteinizzante.
Volevo chiederle se tale cura potrà migliorare la situazione? Se no, cosa
potrei fare? E quante possibilità ho di diventare papà un giorno?
Ringrazio
anticipatamente.

Le possibilità di efficacia della cura sono poche, non perché sia
sbagliata,ma perché la Sua situazione testicolare è molto compromessa. Se
non c’è miglioramento con la terapia, l’unica possibilità è di andare a
prendere del tessuto testicolare con un piccolo intervento, come la biopsia
testicolare e, se ci sono spermatozoi, congelarli per un programma di
Fertilizzazione assistita futura.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Andrologo