Anonimo

chiede:

Gent. Prof. Natali, sono un uomo di quasi 40 anni, sposato da 10. Ho saputo da subito di avere problemi di motilità. Oligospermia media. Ci siamo sottoposti a 2 inseminazioni intrauterine, non so se è corretto e ben 4 ICSI. Vivo un forte dolore, sia per gli esiti negativi che per la sofferenza cui ho visto sottoporre mia moglie. Lei ha 32 anni e dice di non aver perso le speranze, e di voler tentare un’ultima volta, mi chiede ed io le chiedo, se è più giusto rivolgersi ad un andrologo o ad un ginecologo? Ci siamo sempre app. a ginecologi. Ci chiediamo questo anche perchè le 2 assistite o intrauterine, le ripeto non conosco il corretto nome, entrambe le volte è stata da subito male con febbre e fortissimi dolori addominali con conseguente ricovero in ospedale. Ci hanno detto che è stata la cattiva preparazione al liquido seminale a scaturire ciò. Mi scuso per la lunghezza della mia domanda, ed aspetto con ansia un suo consiglio, ed un suo parere. Ringraziandola.
Distinti saluti

Bisognerebbe rivolgersi a Centri specializzati e controllati, universitari e/o ospedalieri dove uro-andrologi e ginecologi collaborano per ottenere il massimo risultato. Saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Andrologo