Anonimo

chiede:

Gentilissimo Dottor Natali, sono una donna di 26 anni. Col mio compagno (23 anni) stiamo cercando un figlio da circa un anno. A seguito di una biopsia testicolare a cielo aperto è stato diagnosticato quanto segue: 70% tubuli germinativi con arresto maturativo basso e diffusa sertolizzazione dell’epitelio germinativo. Nei restanti tubuli riscontro di epitelio germinativo normorappresentato e normomaturante. Forma incompleta di sindrome a sole cellule del sertoli. L’andrologo ci ha riferito che è possibile tentare una icsi e che ci sono possibilità di riuscita. Ma io vorrei capire…. è una malattia degenerativa? I tempi di attesa per una icsi sono lunghini (un anno circa). E’ troppo tardi secondo lei? E abbiamo davvero speranze di riuscita mediante icsi o ci stiamo aggrappando al nulla (premetto che io non ho problemi di alcun tipo)? La ringrazio infinitamente, cordiali saluti

Gentilissima Signora, da quello che lei mi riporta sembrerebbe che solo il 70% del tessuto germinale del testicolo del suo compagno produce spermatozoi. La Sindrome a sole cellule del Sertoli non è una malattia degenerativa ma una malattia congenita per cui il testicolo produce pochissimi o assolutamente non produce spermatozoi. Bisogna vedere se con successive raccolte del liquido seminale di suo marito si può “congelando” il tutto ottenere un numero di spermatozoi utili per un programma FIVET/ICSI. Altrimenti l’unica altra possibilità e risottoporre suo marito ad una biopsia testicolare a cielo aperto per prelevare del tessuto testicolare con presenza di spermatozoi (TESE), congelare questo materiale ed utilizzarlo poi successivamente per un programma su di lei di FIVET/ICSI. Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Andrologo