La fertilità di mio marito è in parte compromessa? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buon giorno, ho 28 anni e da 2 anni io e mio marito, 31 anni
proviamo ad avere un bimbo. Ho iniziato pochi mesi fa a fare tutti gli esami di routine, visita ginecologica, esami ormonali, tampone vaginale. Fortunatamente per me è tutto a posto. Invece a mio marito, dopo vari spermiogrammi a distanza di mesi, è stato riscontrato dall’urologo un varicocele di primo grado. Ora si è operato e lo spermiogramma a distanza
di 4 mesi dall’operazione va meglio. Vorrei sapere però se posso sperare in una gravidanza fra qualche mese oppure la fertilità di mio marito è in parte compromessa? Io sono un po’ preoccupata ma fiduciosa. Devo
aspettarmi in futuro una fecondazione artificiale? Vi ringrazio anticipatamente.

Gent.ma Sig.ra,
se nell’arco di 6-8 mesi non dovesse rimanere in stato interessante,
consiglierei l’esecuzione a Suo marito di uno spermiogramma con test di
capacitazione e con quello consultare un uro-andrologo.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Andrologo