Infertilità - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, siamo una coppia di 33 e 38 anni in cerca da c.a. 2 anni di una gravidanza. Viste le difficoltà riscontrate abbiamo deciso di sottoporci a esami di controllo dai quali sono emersi problemi soprattutto per mio marito a livello di liquido seminale. Questi i risultati del primi esami effettuati: PH 8,2–volume 4–N. sperm. 2 mil–Tot. Sperm. 8 mil.–Leucociti numerosi–Batteri presenti–Cell. Epiteliali Presenti–Detriti presenti–Altro: Macrofagi–Motilità progr. a 60’: 0%-Motilità non progr. a 60’: 5%-Immobili a 60’: 95%-Sperm. Normali 5%-Sperm. Anormali 95%-Tampone per Chlamydia Trachomatis positivo–Tamp. Uretrale per germi comuni positivo–F.S.H. 13,4-modesta prostatite–varicocele sx 2° grado e dx 1° grado–cisti renali. A questi è seguita una cura a base di Eritrocina, Riduprost e Omnifert che però non ha portato miglioramenti in quanto lo spermiogramma successivo era peggiorato(n.sperm 1mil-tot.sperm. 4,1 mil). Nuova cura a base di Levoxacin, Zitromax,Riduprost e Omnifert. Questi i risultati dell’ultimo spermiogramma effettuato: PH 8,1–volume2–N. sperm. 9 mil–Tot. Sperm. 18 mil–Leucociti numerosi–Batteri presenti–Cell. Epiteliali Presenti–Detriti presenti–Motilità progr. a 60’: 0%¬-Motilità non progr. a 60’: 70%-Immobili a 60’: 30%-Sperm. Normali 7%-Sperm. Anormali 93%.L’andrologo ha consigliato di proseguire con Omnifert e Best e sottoporsi a intervento di varicocele, mentre il mio ginecologo consiglia di sottoporsi subito ad una IUI ed evitare l’intervento di varicocele. Siamo un po’ confusi, anche perché vista la bassa % di riuscita della IUI, ci piacerebbe sapere se forse vale la pena effettuare l’intervento di varicocele e/o se ci sono cure che secondo lei sarebbe possibile fare per migliorare la situazione prima di effettuare una IUI. Grazie mille.

Dai dati che Lei mi riporta Suo marito sembrerebbe essere affetto da una oligoastenoteratospermia grave legata ad un problema di spermatogenesi testicolare. Il dato abbastanza elevato dello FSH (13,4) sta ad indicare un danno importante a livello testicolare. La causa di questo danno non è dato saperla ( varicocele?). In ogni modo terapie specifiche per migliorare la quantità e qualità del liquido seminale in questi casi non esistono per cui Vi consiglio di concertare con il Vs Andrologo e Ginecologo le vie più opportune da seguire. Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo