"Stiamo cercando un bimbo, ma mio marito non riesce ad eiaculare: che fare?"

Anonimo

chiede:

Buon pomeriggio dottore. Le scrivo perché col mio compagno stiamo cercando una gravidanza e nel 2020 ne ho già perse due molto precocemente. Il problema è che proprio nei giorni del periodo fertile il mio compagno non riesce a eiaculare, e lei può capire bene quanto sia difficile concepire al di fuori.

Era successo a maggio, ma avendo avuto dei rapporti qualche giorno prima, siamo riusciti lo stesso a tirare fuori un positivo, finito presto in un ciclo. A volte il pene resta rigido, e a volte durante il rapporto si addormenta. Senza demordere abbiamo riprovato ad avere dei rapporti (per sua iniziativa), ma non è riuscito proprio ad eiaculare.

Dato che stava facendo una cura per un bruciore con Idoprost, ha preferito interromperlo. Beve 4 caffè al giorno e il suo cariotipo non ha nessun problema (lo abbiamo fatto recentemente). Secondo lei ci sono degli altri esami che si possono fare che possano aiutare lui almeno a godersi i rapporti? Grazie.

Buongiorno signora, spesso l’eiaculazione ritardata o assente potrebbe avere una causa psicologica. Tuttavia è possibile per lo meno aiutare l’erezione con farmaci dedicati, quali gli inibitori della 5 fosfodiesterasi. Vi consiglio di approfondire il tema con una visita andrologica.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo

Categorie