Conseguenze di un rapporto un po’ troppo violento - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gent.mo dott, sono un ragazzo di 33 anni e le scrivo per chiedere delucidazioni a tale proposito:
circa 6 anni fa durante un rapporto un po’ troppo violento, ho urtato con il pene l’osso sacro della mia ragazza, con successiva perdita di rigidità del pene. Il giorno dopo sembrava tutto a posto, non avevo disturbi di nessun
genere, ma con il passare dei mesi ho notato una strozzatura a metà del pene,
glande freddo, eiaculazione debole, rigidità del pene precaria. Questi sintomi
non sempre sono presenti. Comunque sembra che con il passare del tempo si ripetano più di frequente. So che non può diagnosticare nulla senza uno studio approfondito, ma le sarei grato se potesse darmi in linea di massima una spiegazione di quello che potrebbe essere successo e relativi consigli. La ringrazio anticipatamente e aspetto con ansia la sua risposta.

Le consiglio l’esecuzione di un ecocolr doppler penieno dinamico con PGE1 e
con questo esame consulti un uro-andrologo. Penso che a seguito del trauma
si sia formata una cicatrice nel suo corpo cavernoso che è alla base di
tutti i Suoi disturbi.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Andrologo