Endometrio

L'endometrio è il tessuto che riveste internamente l'utero, costituisce la mucosa in cui si annida l'embrione ed è soggetto a trasformazioni durante il ciclo mestruale. Tali modifiche si dividono in tre fasi: mestruale, proliferativa e secretiva. Con l'approssimarsi delle mestruazioni l'endometrio che si era precedentemente ispessito per aiutare l'annidamento dell'ovulo eventualmente fecondato si sfalda, dando origine al flusso mestruale. All'interno dell'endometrio possono avere origine patologie come il tumore all'utero. Con il termine endometriosi ci si riferisce invece alla presenza di tessuto endometriale al di fuori dell'utero, che può dare complicazioni alle donne in cerca di una gravidanza.

Endometrio
Endometrio

Endometrio ispessito

Buongiorno, avrei bisogno di una vostra opinione sul mio caso. Sono veramente in crisi e non so più cosa pensare e a chi credere. Ho 41 anni. Ho un figlio di 12 anni. Con mio marito stiamo cercando il secondo figlio. Nel dicembre 2014 ho tolto un polipo endometriale. Fatta la biopsia l'esito è: endometrio talora con aspetti maturativi del tipo iperplastico/proliferativo. Mi fa la cura del progesterone. Faccio visite ed ecografie ed è tutto apposto. Iniziamo la ricerca con mio compagno. Il primo mese di ricerca è dicembre 2015. Aborto spontaneo da subito. Mi sono accorta dai segni di gravidanza che avevo, seno duro molto doloroso, crampi addominali, e il flusso poi era pieno di grumi e sangue rosso vivo. Visto che non avevo fatto nessun test di gravidanza non ho pensato subito ad un aborto, ho solo pensato ad un ciclo strano. A gennaio riproviamo e rimango nuovamente incinta. Il 31 gennaio faccio il test e vengo a sapere che sono incinta. Faccio le beta, 58. All'epoca non capivo niente delle beta. Dopo mi hanno spiegato che erano basse. Lunedì 1 febbraio aborto, grumi e sangue rosso vivo come a dicembre. Vado dal ginecologo (da un altra perché l'altro era andato in pensione) e non mi! fa fare nessuna verifica, dicendomi che sono cose che succedono e che devo fare un mese di pausa e riprovare. Vado via non contenta perché almeno qualche esame doveva farmelo. L'unica cosa che mi consiglia è di prendere subito il progesterone appena ho un altro test positivo. Faccio un mese di pausa ma prima di iniziare nuovamente le ricerche volevo farmi rivedere dalla ginecologa. Ma lei era incinta e non lavorava più. Cambio nuovamente ginecologo e vado da un primario della ginecologia in ospedale, sempre privatamente. Lui mi dice di star tranquilla, che a quest'età non è facile, che devo riprovare ma nel frattempo dovevo fare degli esami il 3 e 21 giorno pm. Che ho fatto (3 giorno LH 7,88. Fsh 11,86. 17 beta estradiolo 31. 21 giorno tsh 2,79. Progesterone 10,95. Prolattina 32). Preciso che il 21 giorno era il 14 luglio, quindi ero incinta anche se non sapevo. Mi aveva detto di ripetere solo il progesterone il 21 giorno pm del successivo mese. Ma a me questo mese non mi arrivano, perché sono incinta. Test positivo, beta 616. Chiamo il ginecologo ma è in ferie. Mi tocca andare da un altro. Non posso aspettare il 10 agosto che torni... Mi controlla e mi dice che ho l'endometrio ispessito e non c'è traccia di gravidanza. Non si vede niente. Preciso che presumo di aver avuto l'impianto il 17 luglio in quanto ho visto una macchiolina marrone chiara. Forse è troppo presto per vedere qualcosa sul monitor? Il ginecologo nuovo mi ha detto che è questo il motivo per cui le gravidanze non vanno avanti e anche stavolta è probabile che non proceda per questo motivo. Mi ha detto che è meglio se finisce adesso piuttosto che più avanti. Che l'endometrio ispessito può portare al tumore e non può essere curato in gravidanza. Quindi era meglio sistemare questa cosa prima della ricerca. Che adesso lui non mi fa fare nessuna terapia che lascia fare alla natura. E che non serve che io prenda il progesterone. Adesso io dico, ma perché nessun medico ha mai voluto indagare su questo mio "problema"? Perché il penultimo medico mi ha detto di non dare proprio importanza a quell'esito di un anno e mezzo fa perché non c'entra niente? A chi mi devo affidare? Adesso sono incinta e non so se sperare in un aborto o in che la gravidanza vada avanti... sono disperata. Un'ultima precisazione. A differenza delle altre volte che avevo qualche segno di gravidanza, stavolta non ho niente, neanche il seno. Niente. Vi prego, datemi una dritta. Non so cosa pensare. Ha ragione questo medico? O avevano ragione gli altri? Help please

Ho l'endometriosi e vorrei una gravidanza

Prof. Buonasera,mi chiamo Jessica e ho 34 anni. L’anno scorso, esattamente il 20 luglio 2015, sono stata operata in laparoscopia per endometriosi. Dimessa con diagnosi di: Endometriosi pelvica severa con endometrioma destro di cm 3. Sindrome aderenziale pelvica severa retrazione fibrotica dell utero sacrale sinistro. Dolore pelvico cronico.Durante il rocovero: laparascopia: viscerolisi. Stripping endometrioma. Ureterolisi sinistra. SCS tuba destra pervia. Dopo l’operazione ho fatto la cura per 4 mesi si VISANNE poi l’ho interrotta per avere una gravidanza. Ma è da dicembre 2015 che con mio marito proviamo ad avere il secondo figlio ma non ci riusciamo. Ho effettuato un controllo ecografico ed è tutto ok. Ho pensato di iniziare le compressa da 50 mg di Clomid.Desidero avere un consiglio da parte sua. Secondo lei con l'endometriosi posso prendere queste pillole? Grazie attendo una risposta

Ho l’endometriosi e cerco una gravidanza

Buonasera,mi chiamo Jessica, ho 34 anni, ho l’endometriosi e cerco una gravidanza. Desidero un aiuto. Grazie

Come avere una gravidanza in caso di endometriosi?

Mia moglie ha 41 anni il prossimo agosto e stiamo cercando una gravidanza. Nel luglio 2014, dopo 2 mesi di gravidanza, ha avuto un aborto. Successivamente tramite esami è venuto fuori valori alti di tiroide e prolattina e da allora sono stati regolarizzati con cura farmacologica. A dicembre '15 tramite ecografia fu trovata ciste endometriosica ad un ovaio di 5cm (in una ecografia precedente fatta a febbraio '15 non era presente). A gennaio '16 tale ciste è stata asportata tramite intervento in laparoscopia. 2 giorni fa tramite ecografia si è riformata nuovamente la stessa ciste di circa 4 cm. Nel frattempo non riusciamo ad avere gravidanza. Su consiglio della ginecologa abbiamo fissato una visita presso un centro PMA di Firenze per la gravidanza assistita. Volevo sapere se è giusto ciò che stiamo facendo o se dobbiamo fare qualcos'altro per avere una gravidanza e quante speranze abbiamo in merito. Grazie

Endometriosi e Gravidanza!

Buongiorno, sono stata operata per cisti endometriosi 3 anni fa e dopo un mese ho avuto il primo figlio. Ora da 4 mesi circa ho smesso la pillola per la ricerca della seconda gravidanza e sono riiniziati dei dolori come pancia gonfia, dolori più significanti durante l'ovulazione. Eseguita eco di controllo ed esami del sangue, ma tutto ok. La mia domanda è, questi dolori da cosa sono provocati? Da un ritorno dell'endo anche se non presenti cisti? E per la ricerca della gravidanza quanto si può aspettare senza rischiare di peggiore la situazione attuale? Grazie infinite

Endometriosi, è possibile diagnosticarla con un’ecografia per via sovrapubica?

Salve, sono una ragazza di 17 anni, volevo sapere se tramite un'ecografia pelvica esterna è possibile scoprire se si è affetti da endometriosi, perché mi sembra sentire tutti i sintomi, ma non avendo avuto mai un rapporto completo non posso fare l'ecografia transvaginale. Cordiali saluti

Diagnosi di frammento di endometrio proliferativo

Salve, comincio proprio dall’inizio… ho fatto l’isteroscopia per un sospetto polipo endometriale. Mi hanno detto che non avevano trovato nessun polipo che era tutto a posto. Di passare a ritirare la diagnosi dopo 20 giorni dall’intervento. Praticamente ho scoperto di essere incinta domenica.. il ciclo comunque non mi è ancora arrivato. Oggi sono andata a ritirare il referto dell’isteroscopia e la diagnosi è frammento di endometrio proliferativo.. è qualcosa di pericoloso? La mia gravidanza è falsa o no? Perché ho fatto due volte il test ed è sempre risultato positivo! L’appuntamento dal ginecologo ce l’ho a gennaio, sto impazzendo per questo. Aiutatemi ad avere risposta grazie.

Endometriosi, ultrascreen e malformazioni fetali

Buonasera, ho 28 anni e sono alla 12.ma settimana della prima gravidanza. 10 anni fa sono stata operata per endometriosi. Volevo sapere se ci sono probabilità di avere un bimbo con qualche malformazione e se ci siano esami più sicuri di quello in oggetto. Grazie mille

Endometrio di 20 mm. Possibile gravidanza?

Buongiorno cari medici di gravidanzaonline, ho un enorme dubbio, ma enorme enorme... io ho cicli irregolari di anche 38gg, da circa tre mesi assumo l'inofolic combi e plus, e i cicli si sono accorciati facendo 31-30-28gg, questo mese invece mi succede questo. U.m. 14 gennaio... al 27 gennaio e al 7 febbraio ho 2 rapporti non protetti, io ho 41 anni. Il 6 febbraio avevo un eco tv di controllo e il mio ginecologo mi dice che sono molto migliorata colla cura, ovaie belle con dei follicoli a quanto pare, endometrio stupendo a 20mm. Pensandoci poi nei gg seguenti, mi sono preoccupata, l'endometrio è spessissimo, mai avuto così, lui non mi ha detto nulla, tranne che se avessi avuto rapporti era un buon periodo, ma... ero al 24esimo gg del ciclo, è strano. Non è che c’è una gravidanza all'inizio, in cui non si vede ancora nulla, dato che ero a 10gg dall'eventuale concepimento? Mi sembra si dovrebbe vedere comunque già il corpo luteo, ma non sono medico e non ne sono sicura. Oggi test dal primo rapporto, dopo 16gg negativo, dolore enorme ai capezzoli e seno da 6 gg, male e bruciore sotto alternati, nausea ecc... ma non vedo il ciclo. Sono preoccupatissima, grazie di cuore se mi risponderete

Endometriosi?

Mi hanno trovato del liquido nel Douglas e mandato a fare una risonanza magnetica. Ho ricevuto i risultati. Premettendo di aver già avuto due aborti e non sono più riuscita a rimanete incinta, i risultati della risonanza dicono: trovata modica cifra di liquido nel douglas. Le tube sono sospese come in un fenomeno fibroaderenziale. Trovata ciste di 2 cm in sede annessiale. Si segnala varicocele pelvico. Utero estroverso dolorante. Portato dal dottore mi hanno detto che poiché ho anche continue cestiti. ma tutte le analisi al sangue e alle urine risultano pulite. A parte il mese scorso ho avuto i globuli bianchi alti. Ho continui sbalzi di stitichezza e diarrea. Dolori forti prima dell'arrivo del ciclo e durante con un abbondante ciclo. Perso 14 kg in 4 mesi. Mi hanno diagnosticato una possibile malattia chiamata endometriosi. Cosa ne pensate?

Medico Risponde - Ginecologo

Cisti endometriosica

Buongiorno, tempo fa ho scoperto di avere una ciste endometriosica, sono stata operata ed è andato tutto bene. Da quando ho avuto la prima mestruazione, a parte qualche irregolarità, non ho avuto mai nessun ritardo, anzi mi anticipa sempre anche quando sono un po’ sotto stress. Il 3 ottobre mi doveva venire il ciclo, invece non mi è venuto. Il 9 ottobre nel pomeriggio ho avuto delle macchioline rosa fino alla sera, da premettere che nei giorni prima avevo perdite bianche, un po’ di nausea, cioè mi sentivo strana. Questa cosa non mi era mai successa, ogni volta che mi viene il ciclo inizio con delle macchie scure e poi mi viene subito il ciclo. Visto il ritardo, l'indomani ho fatto il test di gravidanza, tornata a casa inizio ad avere dei dolori fortissimi di pancia e mi accorgo di avere una perdita di sangue molto elevata, a tal punto che per la prima volta il ciclo mi è durato 6 giorni, ogni volta 4 o 5 giorni era la durata. Dopo il 16 ottobre ultimo giorno di ciclo, nei giorni a seguire mi accorgo di avere sempre delle macchie scure fino a ora ho sempre macchie e ogni tanto dolori di pancia e un mal di schiena atroce… che può essere? Visto che non mi era mai successa una cosa simile? Cosa devo fare? La ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti

Medico Risponde - Ginecologo

Endometriosi e contraccezione

Salve, la mia ragazza prende una pillola, Visanne per l'endometriosi. Ho letto che non è contraccettiva, ma che riduce di molto le possibilità di gravidanza. Volevo sapere quindi se potessimo almeno all'inizio della penetrazione evitare di utilizzare il preservativo. Premetto che produco molto liquido pre-eiaculatorio, e ho sempre utilizzato il preservativo dall'inizio del rapporto, in quanto ho letto che comunque sono presenti spermatozoi in minima quantità.

risponde