featured image

Dal concepimento al parto: cosa accade al corpo

Durante la gravidanza il corpo della donna subisce straordinari e affascinanti mutamenti. Non è solo una pancia che cresce, ma tutto un corpo che cambia. Risalta subito, agli occhi della futura mamma e a tutti quelli che la circondano, l’aumento di volume del corpo e la comparsa di smagliature, che compaiono sul seno, sul ventre e sui fianchi. A questo aggiungete che persino le dimensioni del seno sin dalle prime settimane aumentano, le ossa del bacino e i fianchi si allargano (il bambino cerca sempre più spazio) e, in sintesi, si ottiene una visione di cosa succede a una donna che resta incinta.

=> Come cambia il corpo in gravidanza?

Questi cambiamenti così evidenti come la pancia che inizia a sporgere dal quarto-quinto mese e il seno più grande già dopo poche settimane, non sono gli unici.

=> Seno in gavidanza: cambiamenti

Curiose di sapere cosa altro accade? Eccovi accontentate:  cambiano circolazione, respirazione, struttura ossea, metabolismo, funzionamento del fegato e dell’intestino. Persino la pelle, gli occhi e i capelli mutano a causa degli ormoni della gravidanza.

Al quarto mese, a seguito dei cambiamenti ormonali, aumentano i melanociti (cellule contenenti melanina) causando quello che viene comunemente chiamato ‘maschera della gravidanza‘ o cloasma gravidico (alterazione della pigmentazione della pelle che comporta la comparsa di macchie scure nelle donne con pelle chiara e macchie chiare nelle donne con pelle scura). Oltre che sul viso (fronte e naso principalmente), questa alterazione si individua anche sull’areola mammaria. Tranquille però! La maschera della gravidanza scomparirà  subito dopo la gravidanza.

=> Grandi cambiamenti: il bacino

Nell’ultimo trimestre di gravidanza, sempre a causa degli ormoni e della ritenzione idrica, mani e piedi si gonfiano. A volte possono comparire vene varicose agli arti inferiori o i vasi capillari possono anche dilatarsi.

Suddividendo la gravidanza in trimestri, ecco cosa avviene in ciascuno di essi:

  • primo trimestre: principalmente si ha un aumento del peso, l’umore è instabile e associato a nausee mattutine;
  • secondo trimestre: diminuzione dell’orinazione, aumento della sudorazione, aumento dell’appetito, aumento della pancia e frequenti bruciori di stomaco;
  • terzo trimestre: affaticamento e pesantezza alle gambe, aumento di peso e del pancione.

Aspettare con impazienza la nascita del bambino sembra quasi giustificato, no? 40 settimane di gravidanza non sono poche, ma rappresentano un momento magico per ogni futura mamma.

 

condivisioni & piace a mamme