Sandra Bullock sull'adozione: "La dinamica madre-figlio trascende il colore della pelle"

L'attrice premio Oscar Sandra Bullock ha detto la sua contro i pregiudizi sull'adozione: "Forse un giorno saremo in grado di vedere le cose con occhi diversi".

Sandra Bullock si è espressa liberamente contro i pregiudizi che gravitano sull’adozione e del motivo per cui “a volte” desidera che lei e i suoi figli adottivi abbiano lo stesso colore della pelle.

L’attrice è mamma di due figli: Louis (11 anni), adottato a soli tre mesi nel 2010, e Laila, adottata all’età di nove mesi nel 2015. Sandra Bullock ha chiarito il suo punto di vista su famiglia e maternità durante un’apparizione al programma di Jada Pinkett Smith Red Table Talk.

Sandra Bullock contro i pregiudizi dell’adozione: “A volte vorrei che avessimo lo stesso colore della pelle”

L’attrice holliwoodiana di 57 anni, durante una partecipazione al programma Red Table Talk ha detto ai presentatori:

Vorrei che la pelle mia e dei miei bambini si abbinassero, a volte lo faccio. Perché allora sarebbe più facile il modo in cui le persone si avvicinano a noi.

La Bullock, ha poi affermato:

Ho gli stessi sentimenti di una donna con la pelle nera e i suoi bambini o una donna bianca con bambini bianchi. La mia speranza è che forse un giorno questo pregiudizio andrà via. Forse un giorno saremo in grado di vedere con occhi diversi.

Sandra Bullock sull’adozione: “Sono i nostri figli non sono figli adottati”

L’attrice di Unforgivable, Sandra Bullock aveva già parlato in precedenza del suo viaggio di adozione nel 2015, riferendo al giornale People che entrambi i suoi figli, Louis e Laila, adottati dalla Louisiana, sono arrivati a lei nel momento più giusto della sua vita.

La mia famiglia è mista e diversificata, pazza, amorevole e comprensiva. Quella è una famiglia.

In passato, ha confessato la Bullock, aveva pensato che la possibilità di diventare madre fosse passata ma poi, dice:

È arrivato l’uragano Katrina. È successo a New Orleans, e io lo sapevo. Ad esempio, qualcosa mi ha detto che mio figlio era lì. Era strano. È stato molto, molto strano, qualche anno dopo, ero legata a Louis.

La Bullock, che ha adottato i suoi due figli dopo il burrascoso divorzio dall’ex marito Jesse G. James e ha riferito rispetto alle mamme single: “Non sono mamme a metà”,  sostenendo che una famiglia è composta dall’amore e solo in questo senso può definirsi tradizionale.

Questo vale anche ora che nella sua vita c’è l’amore della sua vita, l’ex modello e fotografo Bryan con cui convive dal 2015.

Il premio Oscar, che da sempre è una gran sostenitrice dell’adozione, ha anche rivelato che preferirebbe che le persone non usassero il termine “bambino adottivo”.

Nel mondo ci sono migliaia di bambini adottivi bisognosi di una casa e questa cosa mi fa venire le lacrime agli occhi. Chiamiamo tutti questi bambini come “i nostri figli”. Non diciamo: “mio figlio adottivo”, diciamo solo: “I nostri figli.”

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Mamme VIP