"Mio padre ha saputo fossi incinta 20 minuti prima di aiutarmi a partorire"

Nuovo video TikTok divenuto virale, e questa volta è la storia di Elle Woods che ha voluto raccontare la sua esperienza di ragazza madre.

Un nuovo video TikTok è diventato virale, e riguarda la storia della mamma di Sydney, Elle Woods, che ha condiviso la storia della sua gravidanza adolescenziale con il resto del mondo.

Ciò che rende “insolita” la sua storia è che suo padre l’ha aiutata a partorire quando è entrata in travaglio alle 4 del mattino. All’epoca aveva 16 anni.

La storia di Elle Woods

Elle Woods ha condiviso la sua esperienza con i suoi 58.000 follower su TikTok in un video che è diventato subito virale.

Ha raccontato che si è svegliata nelle prime ore del mattino e ha detto a suo padre che non si sentiva molto bene. A sua insaputa, però, era incinta.

Mio padre ha scoperto che ero incinta quando avevo 16 anni alle 4 del mattino. Mia figlia è nata alle 4:20, 20 minuti dopo. All’epoca vivevamo in una piccola città. Non c’erano molte strutture mediche e l’ospedale più vicino era a 40 minuti di auto.

Ha spiegato che suo padre ha chiamato i servizi di emergenza, che gli hanno parlato durante il tempo del travaglio.

Non ricordo molto perché ero sotto shock e avevo perso molto sangue.

Poi, alla domanda sul perché avesse nascosto la sua gravidanza per così tanto tempo, Woods ha risposto:

Sapevo di essere incinta, l’ho scoperto a sette mesi dal mio nutrizionista, non dal mio medico di famiglia e non l’ho detto a nessuno.

Inoltre, ha raccontato che la sua famiglia in quel momento stava attraversando un momento difficile, che l’ha portata a tener nascosta la gravidanza.

C’erano molte cose da fare ed è come se i problemi di tutti fossero più grandi dei miei, quindi ho scelto di non dire a nessuno che ero incinta perché era più facile per tutti se non lo sapevano.

@therealelwoods

When I tell you he is never going to let me forget this, I mean he is NEVER going to let me forget this.

♬ original sound - kooze

In un post successivo, ha detto che suo padre ha lasciato il lavoro per aiutarla a prendersi cura di sua figlia, Isabelle, in modo che potesse continuare ad andare a scuola.

La storia di questa gravidanza adolescenziale non è un fatto strano in un contesto come quello sudafricano. Basti pensare che, secondo gli ultimi dati del Dipartimento della Salute di Gauteng, le gravidanze tra adolescenti in Sud Africa sono aumentate del 60% durante la pandemia di Covid-19.

Un rapporto di Statistics South Africa del 2020 ha anche mostrato che vi sono state 33.000 ragazze madri adolescenti e 660 bambini nati da madri di età pari o inferiore a 10 anni.

Secondo quanto riportato nel rapporto, la gravidanza e la maternità precoci in Sud Africa hanno causato un aumento del rischio in termini di complicazioni materne, con conseguenti bassi tassi di sopravvivenza nei bambini. Inoltre, tutto ciò costringe molte ragazze a diventare adulte prima del tempo, e a dover assumere un ruolo per il quale non sono preparate né emotivamente né fisicamente.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Storie