Bonus Famiglie 2022: cosa cambia tra novità e aiuti che non saranno più in vigore

Quali saranno i nuovi aiuti economici per i genitori che hanno figli a carico e quali, invece, quelli che verranno eliminati nel 2022? Ecco tutte le informazioni.

Il Decreto Legge n° 275, approvato dal Governo lo scorso 18 novembre 2021, ha disciplinato il bonus famiglie 2022. Nella fattispecie, dal 1° gennaio 2022 sarà possibile effettuare la domanda per il riconoscimento dell’assegno unico per i figli.

L’obiettivo del Bonus Famiglie è quello di ridisegnare in un’unica soluzione tutti i bonus e le detrazioni legate alle famiglie con figli. Scopriamo quali sono i nuovi aiuti e quali, invece, verranno eliminati.

Bonus Famiglie 2022: quali aiuti non ci saranno più?

Con l’approvazione e la prossima entrata in vigore del Bonus Famiglie, nel 2022 alcuni aiuti economici a sostegno delle famiglie che fino ad oggi risultano essere ancora attivi, cesseranno di sussistere nel nuovo anno.

Uno tra tutti, il bonus mamma il quale non sarà più possibile richiederlo dopo la nascita, l’adozione o l’affidamento di un figlio.

Tra gli altri aiuti economici che il Governo ha deciso di tagliare, al fine di semplificare e sistemare la disciplina diventata confusionaria dopo il periodo di crisi economica a seguito della pandemia da Covid in corso, troviamo alcuni bonus che verranno assorbiti all’interno del nuovo bonus famiglie 2022.

  • Assegni per il nucleo familiare (ANF);
  • Detrazioni per figli a carico;
  • Bonus Bebè;
  • Bonus mamma domani;
  • Assegni per il terzo figlio.

Le novità del Bonus Famiglie 2022: chi ne potrà beneficiare?

Dall’entrata in vigore del bonus famiglie, previsto da gennaio 2022, resterà, invece, ancora operativo il bonus asilo nido. Mentre, a beneficiare dell’aiuto economico saranno tutte quelle famiglie che presenteranno determinate caratteristiche. Un esempio, i lavoratori autonomi e disoccupati. Inoltre, potranno richiedere l’assegno anche:

  • lavoratori dipendenti;
  • liberi professionisti;
  • incapienti;
  • figli maggiorenni ma fino ai 21 anni d’età.

Si potrà inoltrare la richiesta anche nel corso della gravidanza, dopo il 7° mese di gestazione.

La domanda dovrà essere presentata da un solo genitore o da chi esercita la responsabilità genitoriale e nel caso di affidamento esclusivo e mancanza di un accordo tra le parti, il bonus spetterà al genitore affidatario.

Assegno unico figli fino a 175 euro al mese e si calcolerà con l'Isee

Come verrà erogato l’assegno?

Il bonus famiglie verrà erogato a partire dal 1°marzo 2022. La domanda dovrà essere presentata in via telematica all’INPS collegandosi direttamente al portale con apposito PIN, CID o SPID oppure attraverso Patronato.

Seppur ancora l’INPS non ha espresso le modalità con cui inviare la richiesta, è già noto che il termine ultimo per inviare la domanda è previsto per giugno 2022.

Affinché la domanda venga presa in carico, ogni beneficiario dovrà indicare il proprio Isee 2022 aggiornato.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Categorie

  • Servizi e diritti