Cintura di sicurezza in gravidanza: cosa dice la legge e i modelli migliori

Per viaggiare sicure e serene e per garantire la maggiore protezione al feto, in gravidanza bisogna sempre indossare in auto la cintura di sicurezza. Lo stabilisce il Codice della Strada e per questo in commercio esistono dei dispositivi per il perfetto ancoraggio.

La pancia tesa costantemente in crescita può destare il dubbio che indossare la cintura di sicurezza in gravidanza non sia obbligatorio. Alcune donne ne fanno a meno perché convinte che non sia necessaria, perché provano fastidio o credono che sia il feto a soffrire della possibile compressione della cinghia.

In realtà, non è così: la cintura di sicurezza è un dispositivo salva-vita e ancor di più in dolce attesa va indossata, ma con una maggiore attenzione al modo di ancoraggio. Solo il ginecologo, dinanzi a particolari situazioni che dovrà valutare attentamente e certificare, può esentare la gestante dall’indossarla.

Cintura di sicurezza in gravidanza: il Codice della strada

La normativa del Codice della Strada stabilisce con chiarezza che l’obbligo della cintura di sicurezza riguarda tutti:

L’ art. 172 del Codice della strada stabilisce che è obbligatorio per tutti, conducenti e passeggeri dei veicoli, sui sedili anteriori e posteriori, usare le cinture per gli adulti e, per i bambini di statura inferiore a 1,50 m. sistemi di ritenuta omologati ed adeguati al loro peso.

Bisogna inoltre considerare che l’inosservanza, si legge, “comporta l’applicazione di una sanzione pecuniaria e la sottrazione di punti dalla patente”.

Dunque, anche le donne incinte sono obbligate a portare la cintura di sicurezza, per ridurre possibili traumi e rischi in caso di urti e incidenti. Ciononostante, lo stesso art. 172 del Codice della strada prevede delle eccezioni, tra cui figurano anche le gestanti. Nello specifico, sono escluse dall’obbligo della cintura di sicurezza

Le donne in stato di gravidanza in condizioni di rischio particolari conseguenti all’uso delle cinture.

Bambini in auto: come viaggiare in completa sicurezza

Per godere dell’esenzione, bisogna essere in possesso di valida certificazione medica, con durata indicata e simbolo previsto dalla direttiva 91/671/CEE. Leggiamo ancora:

La legge non prevede nessuna esenzione “automatica” e non fornisce nemmeno, in nessuna parte, un elenco di “patologie” o di “condizioni particolari”.

Cintura di sicurezza in gravidanza: i rischi

Per viaggiare in sicurezza a bordo di un’auto, salvo eccezioni certificate, bisogna quindi indossare la cintura di sicurezza. Questa consente di ridurre al minimo i possibili traumi legati a un incidente stradale o eventuali urti.

I rischi collegati vanno dai possibili traumi lievi, causati dallo schianto, a quelli mortali. Difatti, dopo un grave incidente, è possibile che il feto sia a rischio e possono concretizzarsi le due eventualità più gravi: aborto o morte. Eventualità, quest’ultima, che può riguardare anche la madre: ecco perché la cintura di sicurezza è considerato un dispositivo salva-vita.

Per evitare o limitare infortuni gravi o esiti fatali, è necessario indossarla e farlo nel modo giusto. La cintura, infatti, va ancorata nel modo classico, ma il passante inferiore deve passare sotto il pancione, mai sopra.

Per essere sicure di metterla correttamente, si possono utilizzare dei comodi e utili dispositivi, che garantiscono il perfetto fissaggio e ancoraggio della cintura di sicurezza, così da viaggiare sicure e serene.

Cintura di sicurezza per la gravidanza: 6 prodotti essenziali

Di seguito scoprirete la nostra selezione di cinture di sicurezza in gravidanza migliori, prodotti che presentano sottili ma essenziali differenze, che vi aiuteranno a scegliere il modello più adatto.

1. Clippasafe BUMP BELT

Clippasafe BUMP BELT

Clippasafe BUMP BELT

La Bump Belt, letteralmente cintura per il pancione, di Clippasafe è un sistema di posizionamento della cintura di sicurezza pensato per le future mamme. Si può installare sia sul sedile passeggero, sia su quello del conducente, ed è conforme alle norme europee ECE R-16 / ECE R-14.
22 € su Amazon
Pro
  • Semplicissimo da installare e utilizzare
  • Conforme alle norme europee ECE R-16 / ECE R-14
Contro
  • Elastici laterali lunghi

La Bump Belt è un accessorio omologato, quindi sicuro, e molte future mamme l’hanno valutato positivamente proprio per questo. Tuttavia c’è chi ha notato che i due passanti della cintura siano un po’ troppo lunghi, non garantendo il massimo della stabilità.

2. Rovtop, cintura di sicurezza in gravidanza

Rovtop Cintura di Sicurezza per Gravidanza

Rovtop Cintura di Sicurezza per Gravidanza

La cintura di maternità di Rovtop si presenta come un cuscino e vanta due fasce attraverso cui far scorrere il sistema di sicurezza auto. Facile da installare, previene lo slittamento, le cinghie sono regolabili e il cuscino è morbido e traspirante.
14 € su Amazon
Pro
  • Regolabile
  • Adatto a ogni tipo di auto
Contro
  • Nessun lato negativo da segnalare

Le recensioni di chi l’ha testata sono molto positive, ma sulla busta in cui arriva non c’è alcun riferimento a certificazioni e omologazioni.

3. Baby Héroe, cintura di sicurezza in gravidanza.

Baby Héroe cintura di sicurezza in gravidanza

Baby Héroe cintura di sicurezza in gravidanza

Il modello di Baby Héroe presenta un cuscino con clip posteriore e passante singolo centrale abbastanza ampio, effetto slip. È tra i prodotti della categoria tra i più venduti e apprezzati online, capace di evitare rischi per feto e futura mamma ed è approvato secondo le prove di sicurezza europea.
21 € su Amazon
Pro
  • Doppio fissaggio su entrambi i lati per una maggiore sicurezza
  • Testato secondo le prove di sicurezza Europea normativo
Contro
  • Nessun lato negativo in particolare

Chi l’ha usato non solo ha dichiarato di essersi trovata particolarmente bene, ma che grazie a questo ha avvertito un maggior senso di sicurezza e stabilità alla guida.

 

4. Altabebe, riduttore

Altabebe Riduttore Cinture di Sicurezza per Donne Incinte

Altabebe Riduttore Cinture di Sicurezza per Donne Incinte

Da Altabebe arriva un cuscino riduttore che, esattamente come gli altri, serve a garantire una maggiore stabilità e soprattutto una sicurezza elevata alla futura mamma. Protegge dalla possibile pressione addominale, aumenta la comodità durante il viaggio, trasmette sicurezza, è facile da usare ed è universale.
13 € su Amazon
Pro
  • Aumenta la comodità e la sicurezza durante il viaggio nella macchina
  • Facile da usare e sicuro, confortevole, facile a fissare e a togliere
Contro
  • Scomodo

Da Altabebe arriva un cuscino riduttore che, esattamente come gli altri, serve a garantire una maggiore stabilità e soprattutto una sicurezza elevata alla futura mamma. Protegge dalla possibile pressione addominale, aumenta la comodità durante il viaggio, trasmette sicurezza, è facile da usare ed è universale.

5. Reer mommyline 2 in1 Gravidanza Cintura

REER - Cintura di sicurezza per bambini e donne incinte

REER - Cintura di sicurezza per bambini e donne incinte

Il modello di Reer presenta una seduta extralarge traspirante e regolabile, si installa facilmente e assicura la giusta posizione della cintura di sicurezza durante la dolce attesa
33 € su Amazon
Pro
  • Sedile traspirante
  • Adatto con gonne e pantaloni
Contro
  • Nessun lato negativo

Il prodotto è tedesco e utilizzato in particolar modo in Germania.
Le mamme che in gravidanza l’hanno utilizzato hanno espresso opinioni positive su comfort e protezione.

6. Kiokids, cintura di sicurezza per gravidanza

Kiokids cintura di sicurezza

Kiokids cintura di sicurezza

La cintura di sicurezza per donne incinte di Kiokids, a differenza delle altre, presenta persino tre passanti, per favorire e rendere più confortevole e sicuro l’ancoraggio della cintura di sicurezza. È facile da usare e si può lavare tranquillamente in lavatrice.
24 € su Amazon
Pro
  • Design discreto per la vostra auto
  • Progettato per essere utilizzato sia con gonna che con pantaloni
Contro
  • Poco resistente

La cintura di sicurezza per donne incinte di Kiokids si può indossare con due tiranti, quando si porta la gonna, e con tutti e tre, se si indossano i pantaloni. Per questo motivo le clienti la consigliano fortemente.

Articolo originale pubblicato il 2 febbraio 2020

Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 3 voti.
Attendere prego...
  • Consigliati da noi

Categorie