10 idiozie sulla gravidanza da una che ci è passata - Gravidanza Online

10 idiozie sulla gravidanza smontate da una che ci è passata (2 volte)

Di fronte a un pancione, fioccano i commenti e i consigli non richiesti. Spesso, però, si tratta solo di falsi miti: ecco i più diffusi.

Due gravidanze in due anni, ovvero una grande esperienza in fatto di dicerie, falsi miti e credenze popolari. Lasciatemi stilare, pertanto, un elenco tutt’altro che esaustivo delle 10 idiozie sulla gravidanza.

1. La gravidanza ti rende più bella

Radiosa, dicono. Capelli lucenti, pelle liscia, sorriso smagliante. Eppure non è sempre così. La gravidanza può portare con se ritenzione idrica, gonfiori, macchie cutanee e finanche acne e altri problemi di pelle. Senza contare l’aumento di peso, che può essere vissuto dalla protagonista non sempre con serenità.

2. Se la pancia è piccola, il bambino sarà piccolo

Invece non esiste una correlazione precisa tra dimensioni apparenti del ventre materno e “stazza” del nascituro. Solo le misurazioni effettuate dal ginecologo durante le ecografie possono stabilire con buona approssimazione l’andamento della crescita fetale, e aiutare a prevedere (con un certo margine d’errore) la lunghezza e il peso del bambino alla nascita.

3. Niente sesso durante la gravidanza

Su questo davvero non è possibile ragionare per luoghi comuni. Esistono donne che vivono un totale calo del desiderio durante la gravidanza, altre (come la sottoscritta) che anzi giovano del cambiamento ormonale. Anche la reazione dei futuri papà è del tutto soggettiva. Quanto alla sicurezza dei rapporti sessuali in gravidanza, è opportuno chiedere un parere al ginecologo qualora ci siano problemi (contrazioni, minaccia d’aborto, rischio di parto pretermine, etc), in caso di gravidanza gemellare o di aborti pregressi. In condizioni fisiologiche, invece, il sesso non nuoce al bambino.

sesso gravidanza

4. Quando sei incinta non puoi allattare

Anche in questo caso, non è utile generalizzare. L’allattamento è perfettamente compatibile con la gravidanza, a patto che la gestante non abbia problemi di salute come l’anemia e che non vi siano minacce di aborto o di parto prematuro. Non è vero che il latte “scompare” se la mamma resta di nuovo incinta, né che “cambia sapore”. È possibile, invece, che si provi un certo fastidio per la maggiore sensibilità dei capezzoli. Personalmente, ho allattato il mio primogenito fino a metà della gravidanza di sua sorella, ma conosco madri che sono andate avanti fino al parto, per poi continuare ad allattare entrambi i figli “in tandem”.

5. Meglio non viaggiare in gravidanza

L’unico che può stabilire se sia opportuno viaggiare in gravidanza o meno è il ginecologo, che conosce le condizioni generali della gestante e l’andamento della gravidanza. In linea di principio, in una gravidanza fisiologica non esistono controindicazioni particolari, ad eccezione degli ultimi mesi quando va comunque considerato il rischio di un parto pretermine. È in ogni caso sensato scegliere destinazioni che garantiscano una buona assistenza sanitaria e stipulare una polizza assicurativa che copra anche le evenienze legate alla gravidanza.

viaggiare in gravidanza

6. Tutte le donne hanno le nausee

La nausea mattutina viene spesso associata alla gravidanza al punto tale da considerarla un sintomo imprescindibile. Eppure è del tutto possibile portare avanti una gestazione perfetta senza soffrire di nausea nemmeno per un singolo giorno.

7. La gravidanza rende felici

Quando sei incinta tutti si aspettano che tu sia sempre al settimo cielo. Eppure è possibile che una donna attraversi questo grande cambiamento – fisico, ormonale, esistenziale – con alterni stati d’animo, o che addirittura soffra di una forma di depressione gravidica. La cosa importante, oltre a non biasimare una gestante per i suoi momenti di tristezza, ansia o paura, è sostenerla e consigliarle di chiedere un aiuto professionale qualora la malinconia divenga allarmante.

idiozie sulla gravidanza

8. Se hai mal di stomaco, il bambino ha molti capelli

Il feto è ben chiuso all’interno del sacco amniotico, a sua volta al sicuro dentro l’utero (che ha una parete composta da tre strati diversi di tessuti). Lo stomaco materno non può in alcun modo venire a contatto con l’eventuale chioma del bambino.

9. Dalla forma della pancia si capisce il sesso

Un’affermazione che non ha alcun fondamento scientifico. La forma del ventre materno dipende dalla posizione del bambino e della placenta, dalla quantità di liquido amniotico, dalla stessa struttura fisica della madre. Però devo dire che è stato divertente, quando aspettavo Flavia senza sapere se fosse maschio o femmina, sentire le teorie della gente e raccogliere ogni possibile pronostico. La probabilità di indovinare è comunque molto alta!

10. Le voglie della mamma si trasformano in macchie cutanee

Anche in questo caso, la credenza secondo la quale una voglia insoddisfatta dia luogo a una macchia sulla pelle del bambino non ha alcun fondamento scientifico. Però è un’ottima scusa per farsi coccolare un po’, e in questo davvero non c’è proprio nulla di sbagliato.

Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Gravidanza