'Vermi intestinali in gravidanza: che pericoli ci sono?' - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buon pomeriggio, sono Laura e sono entrata nel sesto mese di gravidanza. Ho trovato nelle feci gli ossiuri e non mi convinco a prendere la compressa di vermox che alcuni medici dicono di prendere ed altri invece no. Ho acquistato uno sciroppo alle erbe come alternativa ma non so se sarà efficace. Non vorrò terminare la gravidanza con questo problema anche perché non appoggio molto l’idea di un taglio cesareo. Al sesto mese e nei mesi successivi alla piccolina in grembo il farmaco vermox quali conseguenze può provocare? Vi ringrazio per la risposta che mi darete.

Gentile Laura, Le riporto una mia risposta rilasciata tempo a riguardo si un quesito simile:
“Gli ossiuri in genere non sono pericolosi. Però possono anche se raramente causare cistiti per migrazione in vescica, o anche vaginiti per migrazione nelle vie genitali. In casi particolari e soprattutto in assenza di gravidanza, possono anche arrivare nelle tube e poi liberarsi in cavità peritoneale. Ovviamente si tratta di casi veramente rari. Occorre anche considerare che in caso di parto spontaneo, il feto potrebbe contagiarsi. I due farmaci sono sconsigliati (come del resto la maggior parte dei medicinali…) in quanto non sufficientemente studiati nell’uomo, e più che altro prima della 12 settimana. Questo non significa che ci sia una reale pericolosità. Tenga conto che le aziende tendono anche a cautelarsi, e quindi preferiscono sconsigliare l’uso in gravidanza anche in presenza di rischio infinitesimale. In realtà, la maggior parte dei farmaci possono essere assunti con relativa tranquillità. Il combrantrin lo riterrei maggiormente idoneo. Per maggiori notizie sui farmaci la invito però a consultare il Telefono Rosso. Secondo me, la salute materna è fondamentale in gravidanza e si riflette ovviamente sul benessere del feto. Non credo sia possibile stilare una percentuale di rischio per confrontare le “pericolosità” trattamento – complicanze da ossiuri, però personalmente sarei favorevole al trattamento. Esistono ad ogni modo pareri discordanti a riguardo”. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Infettivologo