Anonimo

chiede:

Gent.le Dottore, alla nona settimana di gravidanza ho effettuato il prelievo di sangue e di seguito Le riporto i valori inerenti alla toxoplasmosi: Toxo IGG 110 (positivo se > di 8) Toxo IGM negativo (Metodo utilizzato: immunoenzimatico). Il ginecologo mi ha fatto effettuare nuovamente le analisi presso un centro specializzato prescrivendomi anche la toxo avidity per datare la malattia. Il risultato è stato il seguente: Toxo IGG 111 (positivo se > di 8.8) Toxo IGM 4.13 (negativo se < di 6) Il valore che mi ha lasciata perplessa è stato quello della Toxo avidity 0.28 (valore medio ossia tra 0.20 e 0.30 che non esclude totalmente l'infezione primaria negli ultimi 4 mesi). (Metodo utilizzato: CLIA) La mia domanda è la seguente: è possibile che io abbia contratto la toxoplasmosi intorno al periodo del concepimento, che l'abbia superata e che il valore IGM in poche settimane si sia negativizzato? Quali sono i tempi di incubazione e di guarigione della malattia? Sono un po' preoccupata. Rimango in attesa di una Sua gentile risposta. Grazie

Gentile Chiara, è possibile ma tutto sommato poco probabile. Le IGM di solito si negativizzano dopo qualche settimana dalla insorgenza della infezione, anche se è relativamente frequente una loro persistenza a basso titolo.
Purtroppo rilevare alcune discrepanze interpretative fra i valori anticorpali è abbastanza frequente.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo