Ureaplasma, candida e alterazioni citopatiche da HPV - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno! Sono un po’ preoccupata perché da quello che doveva essere un controllo annuale con tampone e pap-test ho invece capito che avevo ureaplasma+candida e alterazioni citopatiche da HPV.
la mia ginecologa mi ha detto che dopo la cura antinfiammatoria (bassado cpr, daktarin ovuli + lavande per 10 gg, poi daktarin ovuli + lavande per cinque giorni) è molto probabile che la zona ANTZ rilevata con la colposcopia regredisca e io non debba preoccuparmi.
Purtroppo io mi preoccupo, mi sono a questo punto anche fatta test HIV, non so quanto sono ricorrenti queste infezioni, io non ho mai sofferto nemmeno di candida, non sapevo neppure come si facesse il tampone, vi chiedo se le cure sono risolutive e come posso evitare recidive. Ahimè non riesco più nemmeno a farmi toccare dal mio fidanzato, e se lo fa sento tutti i dolori del mondo… grazie per l’aiuto che vorrete darmi

Ha fatto bene a fare i controlli, ma non creda di aver avuto un risultato tanto particolare. Casi come il suo sono piuttosto frequenti. Le cure possono essere risolutive a patto che sia stato trattato anche il partner, o la recidiva è la regola. Approfondisca soprattutto l’infezione da HPV. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo