Anonimo

chiede:

Buongiorno, mi chiamo Valeria, ho 32 anni sono alla 15°
settimana di
gravidanza ed essendo risultata recettiva (non immune) alla prima
analisi
per la toxoplasmosi in data 10/06/2008 ho rifatto il test in questa
settimana e ora sono risultata invece immune. In problema però si
complica
dal momento che i valori IgM sono risultati negativi in ambo i casi.
MI hanno telefonato dal laboratorio dicendo che in realtà le IgG del
primo
esame molto probabilmente per un errore di trasmissione dati sul
computer
erano errate e che non posso aver contratto l’infezione in questo
mese dati
i valori negativi in ambo i casi.
Riassumo per chiarezza:
esami 10/06 /2008 toxo test IgG soggetto recettivo (0 Ul/ml) IgM
0,47
(parametro di base infezione > 0,55)
esami 6/8/2008 toxotest IgG soggetto immune (300 Ul/ml), IgM 0,40
(parametro di base come il precedente dato che il laboratorio è lo
stesso).
Il tecnico di laboratorio dice che il primo esame è errato per colpa
del
computer, gli devo credere? Posso essermi immunizzata e non si vede
più
l’infezione in un mese e mezzo? I valori del primo esame non erano
corretti?
Cosa è successo? A chi mi devo rivolgere?
Grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Valeria, mi pare che non sia una tragedia quanto è successo
ai suoi esami, ma per sicurezza si consideri non immune e ponga in atto
tutte le pratiche per evitare il toxoplasma: astenersi dai cibi crudi (insalate e frutta non sbucciabile) nonché da carne al sangue, prosciutto
crudo, insaccati ecc.. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Infettivologo