Anonimo

chiede:

Buongiorno dott., ho 32 anni, sono
incinta di 26 settimane e sono già madre di 2 gemelline di 2 anni.
Comunque con gravidanza precedente non ho avuto mai problemi di questo
tipo, comunque sono molto preoccupata, sopratutto perché ho letto su internet che potrebbe causare molti problemi lo Streptococco agalactiae alla
nascita del bambino, che il trattamento antibiotico orale in gravidanza,
può ridurre la quantità di batteri per un breve periodo ma non eliminerà
il batterio completamente e lascerà il bambino non protetto al parto. Il
trattamento antibiotico dopo il parto invece spesso è inefficace perché
tardivo. La mia domanda è: è veramente così pericoloso questo
streptococco e da che cosa è dovuto?! E poi sull’esito di urinocoltura
scrive Streptococcus agalactiae (gr.B) circa 1.000.000 UFC/ml, e
tampone vaginale rari leucociti, numerose cellule epiteliali, ricca
flora batterica costituita da bacilli di doderlein, e sviluppo di rare
colonie di candida sp. Il mio ginecologo mi ha prescritto Sertagyn 300
ovulo per candida e Augmentin 1 g per 6 giorni per il Streptococco ag.,
comunque sempre leggendo su internet ho visto che è sconsigliato l’uso
in gravidanza, cosa ne pensa lei dott. su tutto questo?! Grazie,

Gentile Alexis, un primo appunto: leggere meno internet e seguire
meglio i consigli del curante. Per il resto penso che sia in buone mani
e che tutto si risolverà per il meglio. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo