Streptococcus Agalactiae - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buonasera, mi chiamo Dania, ho 32 anni e sono alla 17° settimana di gravidanza. Avendo eseguito l’esame di urinocoltura mi è stato trovato lo Streptococcus Agalactiae (Gruppo B) con carica batterica di 50.000 UCF/ml. Mi devo preoccupare? È pericoloso? Cosa devo fare per curarmi? Mio figlio risente di questa infezione o è al sicuro fino al momento del
parto?
La ringrazio anticipatamente per la risposta. Saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Dania,
qualunque infezione va curata e sempre, anche in gravidanza. Avendo fatto
l’urinocoltura credo con antibiogramma, il suo medico non avrà difficoltà a
prescriverle l’antibiotico adatto. Quindi preoccupazioni eccessive no, ma
necessità di effettuare un adeguato trattamento sì. In questo modo anche il
bimbo non subirà nessuna conseguenza. A distanza di un mese poi ripeta
l’urinocoltura e la integri con tampone vaginale e rettale, per esser certa
che lo streptococco sia del tutto scomparso. Consulti anche la pagina del
sito dedicata allo streptococco B. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo