Sono risultata positiva all'Ureaplasma urealyticum - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, ho 37 anni e sono in procinto di intraprendere un secondo
ciclo di stimolazione ormonale finalizzata alla ICSI, ma purtroppo,
dall’ultimo tampone vaginale sono risultata positiva all’ Ureaplasma urealyticum: i medici che mi seguono mi hanno detto che se non si elimina
questo problema non potremo procedere. Anche prima della prima
stimolazione avevo questo problema che allora (Marzo 2005) riuscì a
risolvere con 3gg. di ZITROMAX e 8 giorni di NEOXENE (ovuli); ripetuta
però questa terapia all’inizio di Settembre, questa volta ha dato esito
negativo: sono ancora affetta dal mycoplasma. Mio marito ha fatto l’esame
insieme a me (entrambe le volte) ed è risultato negativo (entrambe le
volte). Adesso il medico mi ha prescritto il BASSADO per 5 gg. ma io non
sono riuscita a portare avanti la cura perché ho problemi gastrici che
si
sono acuiti con l’assunzione di questo farmaco. Quello che mi chiedo è:
possibile che non esista un antibiotico efficace contro l’Ureaplasma
urealyticum che possa essere assunto per via intramuscolare? Sono
affranta, perché, come può intuire, questo del mycoplasma per me è solo
uno dei mille ostacoli che devo superare su questa strada sempre più in
salita della gravidanza. Sicura di una risposta la ringrazio in anticipo.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Lina, risulta dalla letteratura che alcuni bambini affetti
da meningite da ureaplasma siano stati trattati con successo con doxiclina,
eritromicina o cloramfenicolo per via endovenosa. Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo