Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, sono una donna di 39 anni che da 3 anni tenta di
avere un bimbo, non riuscendoci ancora. Dagli esami del sangue sono stati
riscontrati i seguenti valori riguardanti il Rubeo Test: a febbraio 2005
IGG 3,0- IGM negativo. Per questo mi è stato consigliato dal ginecologo di
fare il vaccino anti morbillo-rosolia-parotite nel marzo 2005. Ho rifatto
gli esami dopo 3 mesi e il risultato è stato: IGG 91,2 – IGM 6,00.
Nonostante mi avessero detto che nell’arco di 3 mesi dal vaccino sarei
stata immune, questo non è successo. Ecco i valori di agosto 2005: IGG
121 – IGM presente (3,09 index), di ottobre: IGG 169 e IGM positivo, e di
dicembre 2005: IGG 262 – IGm presenti (2,21 index). Quindi a distanza di
11 mesi dal vaccino non sono ancora immune… è mai possibile?? Quanto tempo
devo ancora aspettare? Mi hanno parlato di “conversione”… di che si
tratta? Avrei dovuto forse fare la seconda dose del vaccino? Aspetto con
ansia una sua risposta!!!
Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

La presenza delle IgG fin dal primo controllo che ha fatto dopo 3 mesi
indica che lei è immune eccome. Non capisco chi e come le abbia detto il
contrario. Il motivo dell’incomprensione sta forse nella persistenza delle
IgM, che dovrebbero scomparire e invece ci sono ancora. Ma questo non è un
problema. Il suo organismo ha reagito al vaccino e ha realizzato la prevista
reazione immune. Può essere soddisfatta. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo