Anonimo

chiede:

Gentile dottore buongiorno, sono una ragazza di 22 anni che è alla 9 settimana di gravidanza (seconda gravidanza). Dopo la prima gravidanza decisi di vaccinarmi contro la rosolia, perchè non ero mai stata infetta da allora non ho fatto analisi per verificare se aveva attecchito o meno il vaccino. (Marzo 2012). Solo in questi giorni negli esami di routine ho visto che è uscito negli esami: Anti rosolia igg: 82,0 EU/ml: val riferimento assenti 15. Rosolia Igm 1,4 Index : val riferim. assenti 1,1. Ripeto l’esame dopo 10 giorni Rosolia igg 79,3 (stessi valori rif di cui sopra). Rosolia igm 1,0 (stessi valori rif di cui sopra). Cambio laboratorio per fare anche la avidità delle igg. Il risultato dell’avidità la attendo per domani mattina mentre ho i risultati delle igg e igm Igg anti rosolia Positivo 48 CLIA IU/ mL : val rif. negativo 11. Igm anti rosolia Positivo 83 CLIA AU/mL: val. rif. negativo 25 (AU= unità arbitraria). Che mi dite voi di ciò?

È probabile che si tratti di una semplice persistenza delle immunoglobuline M.
Succede relativamente spesso anche in presenza di immunità. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo