Qual è il rischio di infezione in caso di gardnerella? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno Dottore,
mi scusi il disturbo. Mi chiamo Stefania, ho 30 anni e scrivo da Roma.
Sono alla 15a settimana della mia 2a gravidanza (la prima purtroppo si è risolta alla 6a settimana con un aborto spontaneo lo scorso febbraio) e da un tampone vaginale effettuato il 27 dicembre u.s. è scaturita la presenza di gardnerella (oltretutto già avuta prima della prima gravidanza).
La sto curando dal 29 dicembre con flagyl 250mg in pasticche (3vv al dì x 7 gg) ed un gel vaginale Zidoval da applicare tutte le sere per 10gg. Il 7 gennaio terminerà la terapia. Il 10 gennaio p.v. ho appuntamento per effettuare una amniocentesi rapida e la mia paura, visto che non potrò rifare i tamponi per vedere se l’infezione è andata via, è che si possa infettare il liquido amniotico durante il prelievo. Lei potrebbe dirmi qual è il rischio di infezione?
Non sarebbe il caso di effettuare nuovamente i tamponi e posticipare l’amnio oppure i risultati verrebbero sfalsati dalla presenza di Zidoval?
Ed ancora, la cura che sto facendo è dannosa per il feto?
La ringrazio anticipatamente e con l’occasione Le porgo distinti saluti.

Cara signora,
la terapia che sta facendo normalmente è controindicata in gravidanza.
Il pericolo di infezione per l’amniocentesi non c’è perchè l’infezione eventuale è vaginale.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo