Anonimo

chiede:

Salve, ho 36 anni e da anni a questa parte soffro di infezioni vaginali che vanno e vengono! Premesso che non ho mai fatto un tampone nel periodo specifico, quando viene ho molto prurito, perdite gialline, fastidio durante un rapporto, ma non bruciore durante la minzione. Anche mio marito a volte lamenta prurito. L’ultima volta che è successo ero incinta di 8 settimane, ho curato l’infezione col gyno canesten (sotto consiglio telefonico della mia ginecologa), la gravidanza poi si è fermata poco dopo! Le mie domande sono le seguenti: può un’infezione vaginale provocare un aborto interno? Da premettere che la mia camera gestazionale e l’impianto erano perfetti. Mi è stato consigliato di fare uso, ogni tanto, di fermenti lattici vivi o per via orale o tramite ovuli per una prevenzione. Ogni quanto si può fare questa cura e quanto può durare? È possibile farla in gravidanza? Quali ovuli mi consiglierebbe? Grazie mille per una Sua cordiale risposta e mi scuso per le molte domande!

Gentile Signora, alcuni tipi di germi possono rappresentare causa o concausa di aborto.
Sarebbe opportuno quindi eseguire tamponi vaginali completi per effettuare una idonea terapia che dovrà essere obbligatoriamente “di coppia” per evitare reinfezioni dovute al cosiddetto effetto “Ping-pong”.
Un saluto.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo