Possibile riattivazione della toxoplasmosi? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buongiorno,
le sottopongo il mio caso relativo alle ultime 3 analisi in mio possesso
riguardanti la toxoplasmosi.
Ultima mestruazione il 15 aprile.
Prelievo del 18/06 effettuato in laboratorio privato, ha evidenziato IgG
271.9 (positivo > 10) con IgM 1.2 (positivo > 1.0).
Prelievo del 8/07 effettuato all’ospedale, ha evidenziato IgG 650.0
(reattivo sup. a 3) con IgM 2.0 (reattivo sup. a 1.0) con avidità delle
IgG 0.57 (>0.3 = infezione contratta da oltre 4 mesi).
Il giorno dopo ossia il 9/07, ancor prima di ricevere l’esito dell’ultimo
esame, ho cominciato la cura con spiromicina, 3 compresse al dì che non ho
mai sospeso, sotto consiglio del mio ginecologo.
Comunque dopo quell’esito ci siamo confortati parecchio anche perché
secondo il parere dell’infettivologo che ha visto tutte le analisi, si
evinceva che nella peggiore delle ipotesi avevo contratto l’infezione da
toxoplasma almeno 1 mese prima di uscire incinta.
Facendo le analisi di routine però, questo valore di IgM ha continuato a
salire!
Prelievo del 1/09 effettuato all’ospedale, ha evidenziato IgG 650.0
(reattivo sup. a 3) con IgM 3.1 (reattivo sup. a 1.0) con accanto la
dicitura “si consiglia test di avidità”….. ma ho già fatto il test di
avidità!
Se ora dobbiamo mettere in dubbio ogni singola analisi, a questo punto che
le faccio a fare?!
Lei saprebbe spiegarmi

Gentile signora, le analisi indicano che ha contratto la toxoplasmosi probabilmente prima di rimanere gravida o comunque nel primo mese. Per questo motivo la terapia che sta facendo con spiramicina è precauzionale. Le IGM si negativizzeranno dopo qualche mese, è normale che continuino ad essere positive. Faccia comunque ancora prelievi seriarti e in ogni caso sta già facendo la terapia corretta.
Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo