Perdite vaginali consistenti e maleodoranti | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Mia figlia, di 17 anni, da tempo (circa 1 anno) lamenta perdite
vaginali consistenti e maleodoranti. Dietro consiglio medico ha fatto a
gennaio un tampone vaginale dove sono risultati streptococcus agalactiae e
E. Coli. Il medico le ha prescritto Bactrim 160mg per 7 giorni. Non ha più
ripetuto il tampone, ma ora dice che le sembra tutto come prima (dopo soli 3
mesi in cui le sembrava tutto risolto). Come si prende questa infezione? La
cura prescrittale era corretta? Si può curare una volta per tutte? È trasmissibile sessualmente? Grazie

È frequente osservare vulvovaginiti nelle adolescenti e talvolta anche in
epoca prepubere. Le cause sono molteplici: il più delle volte si tratta di
batteri di provenienza anale, che colonizzano la vagina per cattive
abitudini igieniche, come pulirsi dal dietro verso avanti e non viceversa, o
per stitichezza cronica, o per predisposizione individuale, lavaggi troppo
frequenti, ecc. Altra via di trasmissione è quella sessuale che pure va
presa in considerazione. A mio avviso è necessario associare alla terapia
antibiotica sistemica anche un trattamento locale e verificare dopo un paio
di settimane con un tampone o almeno con una visita che la terapia sia stata
totalmente risolutiva. Consideri comunque che dopo tre mesi una qualsiasi
infezione può ripetersi anche senza alcun nesso con la precedente. Cordiali
saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo