Non immune alla rosolia! - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore, sono una donna di 34 anni
alla 27 settimana di gravidanza, ho effettuato prima della gravidanza
il rubeo test per la rosolia e sono risultata NON IMMUNE.
Successivamente, da quando ho scoperto di essere incinta (8-9 settimana)
ogni circa 30 giorni ho effettuato il test per la rilevazione di un
eventuale contagio.
Alla 21 settimana il risultato degli esami
periodici era: IGG> ASSENTI e IGM>58 IU/ml. Da allora ho continuato a
ripetere, a distanza di 15 giorni, gli esami per rilevare la comparsa
delle IGG, ed eventualmente fare l’Avitiy, ma ad oggi (27 settimana)
l’ultimo esame ripetuto a dato i seguenti risultati: IGG assenti e IGM
presenti TV 2,72.
Il mio dottore mi ha riferito che le IGM rilevate
potrebbero riferirsi ad altre infezioni, ma anche per quello, gli esami
microbiologici effettuati sulle urine hanno dato esito negativo.
Mi
rivolgo a lei per avere un ulteriore chiarimento: è possibile che la
comparsa delle IGG ritardi più di 30 giorni?… devo considerarmi
contagiata dal virus della rosolia anche senza la presenza di IGG? O considerato lo stato della gravidanza devo considerarmi “fuori
pericolo”.
La saluto e la ringrazio sin da adesso per la sua risposta.
Grazie

Cara Signora,
ha effettuato il test di avidità? L’altra alternativa
sarebbe stata la ricerca virale sul liquido amniotico, ma ora è troppo
avanti con la gravidanza.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo