Giulia

chiede:

Gentile dottore,
sono alla settima settimana di gravidanza e ho appena effettuato i primi esami del sangue di rito. Ahimè, risulto non immune al virus della rosolia.
Io sono un’insegnante di scuola primaria, tra poco inizierà l’anno scolastico. È molto pericoloso per me lavorare? Dovrò fare per forza richiesta di maternità anticipata?
Grazie

Gentile Giulia,
non credo che lo stato di non immune alla rosolia costituisca indicazione alla maternità anticipata. Come anche osservo che se non si è immunizzata finora, è statisticamente difficile che si infetti proprio nei prossimi tre mesi. Ma certo questo non è una garanzia. Occorre incrociare le dita.
Non voglio apparire inopportuno, ma visto il suo lavoro avrebbe fatto bene a fare la vaccinazione prima di intraprendere una gravidanza.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo