Anonimo

chiede:

Buon anno a tutti… é da luglio che mi hanno riscontrato la
klebsiella vaginale ho preso l’antibiotico e l’ho debellata. Successivamente il
ginecologo mi ha mandato in Svizzera a prendere delle punture per
aumentare le difese immunitarie, nonostante questo la klebsiella è
tornata. Sto prendendo ceporex per 8 giorni. Dopo devo aspettare 10
giorni e fare tampone vaginale e faringeo. Adesso ho mal di gola e
male al petto. La mia domanda è: la klebsiella vaginale può infettare i
polmoni? Se la risposta è si, cosa devo fare? Ho 2 bambini di 7 e 4
anni, è infettiva? Grazie…

Gentile Signora,
la klebsiella pneumoniae (il tipo più frequente, ma ne esistono altre
varianti) è un microrganismo che può albergare nelle vie
respiratorie, nell’intestino e nelle vie urogenitali e quindi si può
trasmettere sia con la saliva (quando presente nelle vie respiratorie)
sia con i rapporti sessuali (quando presente nelle vie urogenitali). Ad ogni modo, nel suo caso i sintomi respiratori potrebbero essere
indipendenti dalla infezione vaginale, che nella grande maggioranza
dei casi, rimane localizzata. In casi dubbi esegua una rx torace ed un
esame dell’espettorato.
Per l’infezione vaginale, ovviamente, non condivida accessori intimi
(es. asciugamano), possibili veicoli di trasmissione.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo