Anonimo

chiede:

Dopo un pap test: ascus – cellule pavimentose anomale non identificate – hote: quadro suggestivo di infezione da papillomavirus – ho effettuato una colposcopia, referto: presenze di anzt 1 epitelio bianco sottile, colpite a punti bianchi: sospetta flogosi da hpv- mi + stat fatta una biopsia di cui attendo l’esame. Il mio ginecologo, senza aver visto ancora la biopsia, mi ha detto che devo assolutamente sottopormi ad un intervento con ansa diatermica. È davvero necessario? A quali rischi vado incontro
se non mi sottopongo a questo intervento? Esiste una cura alternativa? Ho 45 anni e 2 figli e i precedenti pap-test non hanno manifestato problemi, nemmeno reperti infiammatori. Grazie per la Sua gentile attenzione. Cordiali saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora,
mi pare sia inutile precipitare gli eventi. Attenda l’esito della biopsia, poi, in base al referto si potrà decidere per l’intervento che, nel caso, penso possa anche andar oltre ad un impiego di ansa diatermica. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Infettivologo