Il citomegalovirus può essere stato la causa dei miei aborti? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve! Compirò 35 anni il prossimo aprile.
Ho avuto circa 10 anni fa un carcinoma papillifero tiroideo curato con 2 interventi e 2 sedute di radioterapia, qualche anno fa mi hanno dichiarato fuori pericolo ed adesso ho una cura di eutirox da 200mcg al giorno. Sono sposata da un anno , io e mio marito volevamo subito un bimbo e fortunatamente a gennaio di quest’anno abbiamo ricevuto la notizia della nostra prima gravidanza. Fatto un 1° controllo alla 5° sett. risultato nella norma ,anche i vari esami del sangue sono nella norma ma non faccio l test per il citomegalovirus, riceviamo la brutta notizia di un aborto interno nel successivo controllo alla 12° settimana (interruzione avvenuta molto probabilmente prima della suddetta sett.), faccio successivamente un pap test ,dove risulta tutto in perfetta normalità , ma il dottore non mi consiglia di fare altri test in quanto reputa la causa ad un fattore naturale.
A Maggio riceviamo la notizia di una 2° gravidanza e tra i vari controlli risulto positiva al citomegalovirus (IGG 39 e AgM 1,02 )che purtroppo non possiamo confrontare con gli esami precedenti. All’ottava settimana l’ennesima brutta notizia di un aborto interno e l’unico consiglio che mi dà il mio ginecologo è quello del controllo della mappa dei geni ,mio e di mio marito. Vorrei chiederle se può il citomegalovirus essere stato la causa di questi aborti (da un esame fatto il 13-10-06 risultano Igg 54 e Igm 1,09)? Quali sono altri controlli che potrei fare prima di considerare una incompatibilità tra me e mio marito? Può essere la tiroide una causa?
La ringrazio anticipatamente e la saluto distintamente.

Gentile signora Rory, ritengo molto improbabile che la disfunzione tiroidea o il CMV abbiano potuto produrre i due aborti. Penso invece più probabile un fenomeno autoimmunitario e che sia necessario indagare nella ricerca di autoanticorpi.
Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo