Anonimo

chiede:

Gentili Dottori,
vi scrivo per ricevere un parere (visto che sono molto preoccupata)…
Ho 31 anni ed ho fatto 4 mesi fa il mio primo pap test il cui risultato è stato :
“CELLULE SQUAMOSE ATIPICHE DI INCERTO SIGNIFICATO (ASC-US)”
In seguito a questo referto mi è stata consigliata una Ricerca e Tipizzazione dell’ HPV che ha confermato la positività di HPV AL CEPPO 26
Che rischio c’è per questo particolare ceppo??
Ho fatto poi dietro consiglio medico una Colposcopia con Biopsia mirata il cui risultato è stato questo:
“ESAME MACROSCOPICO” : Prevengono 2 Frammenti
“ESAME MICROSCOPICO”: Cervicite Cronica.
Displasia di grado lieve a carico dell’epitelio squamoso di rivestimento associato a coilocitosi.
Il mio medico non mi ha prescritto alcuna cura…mi ha solo raccomandato di ripetere il pap-test fra 6 mesi….sperando che il tutto regredisca!
Lei cosa mi consiglia?! Con quali cure posso debellare il virus HPV??
Vi Ringrazio infinitamente
in attesa di una gentile risposta,porgo i miei più cordiali saluti.

Gentile signora, l’infezione da HPV è un evento frequente per la popolazione femminile sessualmente attiva; il ceppo 26 è tra quelli considerati a medio-alto rischio, significa che se lei non si fa controlli e se ha altri fattori di rischio, fra dieci anni potrebbe sviluppare un tumore del collo dell’utero. È una infezione virale quindi, non una patologia tumorale; è giusto fare dei controlli più ravvicinati come le ha consigliato il suo medico. il virus può anche essere eliminato da solo e quindi il prossimo pap test può risultare negativo; così come potrebbe ripresentarsi in seguito. non si preoccupi e non si dimentichi di controllarsi almeno una volta all’anno. Le posso consigliare di ripetere la colposcopia insieme al pap test. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Infettivologo